Chi viaggia con Alitalia sicuramente conoscerà la “tariffa light”, una speciale tariffa offerta dalla compagnia aerea che a fronte di alcune limitazioni offre prezzi interessanti.

La tariffa light è già attiva da alcuni anni sui voli nazionali e internazionali, mentre sarà resa disponibile, a partire dal 10 aprile 2018 anche per i voli intercontinentali verso gli Stati Uniti e il Canada.

Prima di prenotare la tariffa light di Alitalia leggete attentamente il regolamento, perchè come detto ha varie limitazioni, in particolare per quanto riguarda i bagagli.

La tariffa light infatti “non include il bagaglio in stiva e consente un solo bagaglio a mano del peso massimo di 8 kg che, comprese maniglie, tasche laterali e rotelle, non superi le seguenti dimensioni: 55 cm di altezza, 35 cm di larghezza e 25 cm di spessore. In aggiunta è consentito portare un accessorio a scelta tra: borsa portadocumenti; pc portatile; borsetta da donna.”

Fate quindi attenzione e valutate se riuscite a portare tutto nel bagaglio a mano, altrimenti  il costo del bagaglio in stiva è “voli intercontinentali dall’Europa per Stati Uniti e Canada €50; da Stati Uniti e Canada per l’Europa a US$60. In caso di viaggi in prosecuzione con voli in codeshare operati dai partner Air France, KLM e Delta, l’acquisto del bagaglio è possibile solo presso l’aeroporto (biglietterie e check-in aeroportuali) dove ha inizio il viaggio. Per ulteriori bagagli da imbarcare è applicata la franchigia bagagli standard;”

 

 

La tariffa light inoltre “non consente la scelta o il cambio del posto che viene automaticamente assegnato” tranne, per i voli intercontinentali prenotati entro il 31 marzo 2018

Fate attenzione anche alle procedure di check-in, infatti “con la tariffa Light è consentito effettuare il check-in nei seguenti modi:

  • online su alitalia.com
  • APP Alitalia
  • postazioni fast check-in se presenti in aeroporto.

Nei restanti casi sarà consentito effettuare il check-in presso i desk aeroportuali.”

Infine, per gli iscritti al programma Millemiglia segnalo che la tariffa light di Alitalia permette di accumulare miglia, anche se naturalmente meno delle miglia che otterreste con una tariffa standard.

Inoltre, nel caso siate membri elite avrete alcuni vantaggi aggiuntivi anche utilizzando questa tariffa, come ad esempio  la possibilità di portare comunque un bagaglio in stiva o di fare check-in in lounge o ai banchi sky priority.

Per ogni altro dettaglio vi rimando al regolamento della tariffa light.

 

 

Dai per primo un giudizio sull'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (No Ratings Yet)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
AirBerlin cancella molti voli a lunga percorrenza

AirBerlin cancella molti voli a lunga percorrenza

Vi segnalo che sulla pagina Facebook ufficiale di AirBerlin è comparso un messaggio nel quale si informa che a partire... Leggi
Alitalia nuova tariffa “light”

Alitalia nuova tariffa “light”

Alitalia offre una nuova tariffa dedicata a tutti coloro che vogliono volare in Italia o Europa con il solo bagaglio... Leggi
Alitalia: offerte in economy

Alitalia: offerte in economy

Nuova promozione Alitalia per volare in economy verso molte destinazioni nel mondo. L’offerta è valida  per biglietti acquistati entro l’... Leggi
USA – Da Las Vegas a Yellowstone passando per i parchi americani

USA – Da Las Vegas a Yellowstone passando per i parchi americani

Organizzare un viaggio fai da te nei parchi americani: In questo viaggio di 17 giorni attraverso gli Stati Uniti eravamo... Leggi

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Viaggio in Islanda fai da te (prima parte)

Viaggio in Islanda fai da te (prima parte)

Quest’estate abbiamo deciso di regalarci un viaggio in Islanda, uno degli Stati del nord Europa che ancora non avevamo avuto… Leggi

IHG Accelerate Autunno 2019

IHG Accelerate Autunno 2019

Costi viaggio in Islanda.

Costi viaggio in Islanda.

Recensione Icelandair: la nostra esperienza in economy

Recensione Icelandair: la nostra esperienza in economy