Home » Guide » CHECK-IN come e quando farlo

CHECK-IN come e quando farlo

Leggendo su alcuni forum che seguo, ho notato che alcune cose che molti di noi danno per scontato, così scontate non lo sono, soprattutto per chi è ai primi voli. Questo quindi è il primo di una serie di articoli in cui parlerò di alcuni aspetti base della “vita negli aeroporti”.

Tenete presente che tali informazioni sono valide praticamente per tutte le compagnie, anche se, in particolare per le low cost, potrebbero esserci delle leggere differenze. Vale quindi la pena controllare sul sito della singola compagnia aerea con cui viaggiate, soprattutto se è la prima volta che usate quel vettore.

Per chi non lo sapesse comunque il check-in è quell’operazione che va effettuata, dopo aver acquistato il biglietto aereo, e prima di recarsi ai controlli di sicurezza e quindi potersi imbarcare sull’aereo.
E’ sostanzialmente il momento in cui vi danno la carta di imbarco (se non l’avete già stampanta), vi confermano il gate e voi lasciate i bagagli da mettere in stiva (se ne avete).

Vediamo ora quali sono i vari modi per effettuare il check-in.

Check-in in aeroporto

Il modo tradizionale è quello di recarsi al banco del check-in della propria compagnia aerea e fare la coda (se non potete usufruire delle corsie preferenziali tipo SkyPriority per i frequent flyer o per chi viaggi in business e classi simili), presentare i vostri documenti e la prenotazione all’addetto di turno, ritirare la carta di imbarco e lasciare i bagagli.
E’ probabilmente il metodo più usato, ma come detto dovete fare la coda, a volte anche piuttosto lunga purtroppo.
Inoltre per le compagnie low cost spesso implica un costo aggiuntivo, cosa da tenere presente quando considerate quanto “low cost” sia il biglietto che state acquistando.

Se invece non volete perdere troppo tempo ci sono altri metodi alternativi, che permettono di fare il check-in in modo autonomo.
Tali metodi li potete usare anche se avete un bagaglio da mettere nella stiva, in questo caso però dopo aver fatto il check-in dovrete recarvi ai banchi dedicati e lasciare il vostro bagaglio. La fila in questo caso sarà comunque molto più breve!!! Il bagaglio infatti lo potrete consegnare ai banchi drop-off dedicati, in alcuni aeroporti li potete trovare anche fuori dall’aeroporto, sui marciapiedi prima di entrare, oppure ai banchi della business class (se non ci fossero i banchi dedicati).

 

FAST CHECK-IN

Lo si fa tramite le postazioni elettroniche presenti in aeroporto. Attenzione però che può avere delle limitazioni, verificate con la singola compagnia aerea. Ad esempio Alitalia ha come eccezioni: Libia, Russia, Cina, Canada e USA.

E’ un sistema molto diffuso ad esempio negli USA, dove per i voli interni sarete praticamente “obbligati” a farlo, visto che le compagnie stanno cercando di tagliare il più possibile i costi dei servizi a terra, e una postazione elettronica costa molto meno di un dipendente!

 

CHECK-IN mobile

Simile al web check-in, ma viene effettuato tramite cellulare o altri dispositivi mobili e la carta d’imbarco vi viene inviata sul dispositivo, che dovrete avere con voi ai controlli di sicurezza e al gate (quando di solito dovete mostrare la carta d’imbarco) volo in quanto non avrete il cartaceo!

Attenzione!!  Ogni passeggero lo deve fare sul proprio dispositivo che deve avere con se, non potete poi trovarvi con più carte d’imbarco sullo stesso dispositivo ed iniziare a “passarvelo” quando vi verrà chiesto di mostrare la carta.
Anche in questo caso ci possono essere delle limitazioni. Alitalia ad esempio non permette il check-in mobile per bambini fino a 12 anni, minori non accompagnati, passeggeri che necessitano di assistenze speciali, passeggeri che viaggiano con bagagli speciali (attrezzatura sportiva) o con animali domestici etc, quindi verificate con il singolo vettore.

 

CHECK-IN on Line (o web check-in)

L’ho lasciato per ultimo anche se probabilmente è il sistema più usato dopo il check-in in aeroporto, se non il primo sistema in assoluto. Si fa tramite il sito internet della compagnia aerea. Una volta entrati tramite il n. di prenotazione (o dopo aver fatto il login se siete registrati) selezionate il volo, scegliete eventuali servizi aggiuntivi, confermate il tutto e vi stampate la vostra carta d’imbarco. Lo potete fare solitamente fino a 48 ore prima del volo.

Attenzione!!  Ricordatevi naturalmente di portare poi la carta d’imbarco con voi in aeroporto. Se la dimenticate a casa dovrete rifare il check-in per riaverla.

Come detto lo potete solitamente fare fino a 48 ore prima, per cui, considerando che in caso di overbooking uno dei sistemi usati dalle compagnie è quello di guardare l’ordine in cui è stato effettuato il check-in, vale la pena farlo via internet anche per questo!

Il web check-in è praticamente “obbligatorio” con le compagnie low cost se non volete avere costi aggiuntivi per il check-in tradizionale e la finestra temporale è molto più larga, spesso si può fare fino a 30 giorni prima del volo.

 

Tempi limite

Parlando dei vari sistemi di check-in in alcuni casi abbiamo visto quanto prima del volo siano disponibili. Vediamo ora invece qual’è il limite entro cui va fatto. Cioè quanti minuti/ore prima della partenza del volo dovete effettuare il check-in se volete essere imbarcati.
Anche qui in parte dipende dalla compagnia aerea, dall’aeroporto di partenza e dalla vostra destinazione. Per Alitalia ad esempio i tempi limite per il check-in in aeroporto sono di circa:
– 30 minuti per voli nazionali
– 45-60 minuti per voli di medio raggio
– 60 minuti per voli di lungo raggio

Attenzione, entro quel tempo dovete aver fatto il check-in NON essere in coda a farlo!!!

Se invece lo fate con altri sistemi e non avete bagagli da registrare/consegnare potete arrivare in aeroporto anche un pò dopo, ma meglio non rischiare di arrivare all’ultimo. Considerate che dovete comunque passare i controlli di sicurezza, e a volte la coda può essere decisamente lunga, soprattutto per voli intercontinentali o comunque fuori area Schengen.
Per cui la buona vecchia regola che, ad esempio per voli intercontinentali, consiglia di essere in aeroporto almeno 3 ore prima (2 per voli europei) è sempre valida.

Ricordate infatti che se non fate il check-in nei tempi previsti, la compagnia aerea non è obbligata a garantirvi l’imbarco, può lasciarvi a terra senza ridirezionarvi su altri voli o rimborsarvi (salvo alcune tariffe particolari, ma è un altro discorso), siete voi che non avete rispettato “l’accordo firmato” quando avete acquistato il biglietto, non loro.

 

Lo staff di Frequent Flyer Italia