Alcuni giorni fa ho scritto un articolo su come le compagnie aeree europee stanno gestendo la situazione coronavirus, in particolare per quanto riguarda le possibilità offerte ai clienti per cancellare o spostare un volo e come abbiano deciso di comportarsi nella gestione dei loro programmi frequent flyer, almeno per quanto riguarda eventuali scadenze delle miglia o soglie di qualifica per gli status.

In questo articolo ho invece deciso di raccogliere le informazioni relative agli hotel. Anche in questo caso vedremo quali sono le possibilità offerte dai vari gruppi alberghieri assieme alle informazioni sui loro programmi fedeltà.

Da notare comunque, che, se nel caso di voli poche sono le persone che prenotano tariffe piene che prevedono la possibilità di cancellare o modificare la prenotazione stessa, nel caso di hotel prenotare una tariffa rimborsabile non è così poco diffuso.

Tutti coloro che hanno prenotato un albergo con una tariffa rimborsabile non hanno naturalmente nessun problema. Se non volete più effettuare il viaggio vi basterà contattare la struttura o il sito tramite cui avete prenotato e cancellare la prenotazione stessa.

In tutti i casi in cui, invece non avete una prenotazione cancellabile, o siete iscritti al programma fedeltà di una catena alberghiera e volete sapere come fare per mantenere lo status o salvare i punti prossimi alla scadenza potete continuare a leggere l’articolo.

Come sempre ho cercato di raccogliere le informazioni più aggiornate nel momento della stesura di questo articolo, almeno per i principali marchi. E’ comunque una situazione in continua evoluzione, per cui, se qualcuno di voi ha informazioni aggiuntive, magari anche relative ad altri hotel, è pregato di condividerle usando l’apposito spazio per i commenti.

 

Accor Hotels

Il gruppo unisce molti marchi diversi, che vanno dal lusso, come ad esempio Fairmont, Sofitel e Raffles a sistemazioni più economiche come gli Ibis o gli Adagio, passando per tutta una serie di marchi intermedi, come possono essere Pullman, Swissotel, Novotel, Mercure e via dicendo.

In generale, per tutti gli hotel del gruppo si applica una politica globale, valida per le prenotazioni esistenti per prossimi viaggi fino al 31 maggio 2020:
I clienti che hanno prenotato una tariffa non-flessibile con Accor per viaggi dal 31 maggio 2020, possono modificare la loro prenotazione per viaggi futuri fino al 31 maggio 2021 senza penalità contattando direttamente l’hotel.

Da notare naturalmente che i cambiamenti a prenotazioni esistenti saranno comunque soggetti a disponibilità e a possibili differenze tariffarie.

Oltre a questa regola generale ne esistono altre più specifiche, che però si applicano solo in determinate zone del mondo.

Per gli hotel in Nord e Centro America, Europa (eccetto Francia e Italia), Regno Unito, Medio Oriente, Africa e Asia Pacifico se siete in possesso di una prenotazione per un soggiorno da effettuare entro il 1° maggio 2020, potete modificare la prenotazione per una data futura fino al 31 maggio 2021 senza alcuna penalità per la modifica (soggetto a disponibilità e alle condizioni tariffarie applicabili) o cancellare la prenotazione e essere rimborsati senza penalità. Per cancellare o modificare la vostra prenotazione dovrete contattare direttamente l’hotel.

Per chi ha delle prenotazioni per hotel in Francia, inclusa la Polinesia francese se volete cancellare un soggiorno previsto prima del 15 settembre 2020, riceverete un solo voucher di credito per l’intero valore della prenotazione da usare entro 18 mesi. Per cancellare e ricevere il voucher di credito dovete contattare direttamente l’hotel.

Infine per chi ha prenotazioni presso gli hotel del gruppo in Italia e vuole cancellare un soggiorno prima del 12 Aprile 2020, riceverete un voucher di credito per l’intero valore della prenotazione. Anche in questo caso dovrete contattare direttamente l’hotel.

Da notare che nel momento in cui sto scrivendo nel caso di soggiorni in Italia la data massima prevista è il 12 aprile, giorno entro il quale temo la situazione non sarà molto migliorata. Verificate sul sito se tale data è stata modificata.

Trovate tutte le informazioni relative alla politica di cancellazione delle prenotazioni per gli hotel Accor a causa del Covid-19 nella pagina dedicata.

Per quanto riguarda lo status all’interno del programma Accor, alcune settimane fa il gruppo aveva annunciato l’automatico prolungamento dello status per un ulteriore anno, quindi fino al 31 dicembre 2021, ma solo per i residenti in Cina, Hong Kong, Macau e Taiwan.

Non ho trovato alcuna informazione più aggiornata e valida anche per i residenti negli altri Paesi, se qualcuno ha novità ce lo faccia sapere, grazie.

 

Best Western

Sul sito italiano del gruppo non ho trovato nessuna informazione relativa al Covid ?!?!?!
Sul sito americano invece ci sono le informazioni, ma a quanto parte valgono per gli hotel “located in the U.S., Canada, and the Caribbean”.

Come riportato sul sito quindi, per gli hotel del gruppo Best Western negli Stati Uniti, canada e Caraibi la cancellazione è possibile senza nessuna penale, ma va fatta con almeno 24 ore di anticipo rispetto al giorno previsto di arrivo e comunque entro il 30 giugno 2020.

Parafrasando quanto trovate nella pagina ufficiale del gruppo: “le politiche negli altri Paesi possono essere differenti, contattate l’hotel presso il quale avete prenotato per avere maggiori informazioni”.

Per gli iscritti al programma Best Western Rewards segnalo che la società ha comunicato che lo status sarà mantenuto fino al 31 gennaio 2022

Lo status sarà mantenuto per lo stesso periodo anche a chi avrebbe dovuto perdere lo status a fine dicembre 2019, o avrebbe dovuto subire un downgrade dello stesso.

Per i punti non ci sono problemi, visto che il programma Best Western Rewards non prevede la scadenza dei punti.

 

Hilton

Il gruppo Hilton ha modificato le sue politiche di cancellazione o cambio di prenotazione, per consentire maggior flessibilità ai propri clienti.

In particolare, nel caso di prenotazioni già in essere, con arrivo previsto entro il 30 giugno 2020, può essere cancellata o modificata senza penali fino a 24 ore prima dell’arrivo previsto, anche se la prenotazione originale risulta “non cancellabile”.

La stessa regola vale anche per ogni prenotazione che verrà effettuata entro il 30 giugno, e per qualsiasi data prevista per il soggiorno.

Nel caso venga cancellata una prenotazione per la quale era stato dato un deposito o che era già stata pagata il processo di rimborso sarà gestito automaticamente e presumibilmente dovrebbe essere completato in 30 giorni.

Per gli iscritti al programma Hilton Honors valgono le seguenti regole:

  • chi aveva uno status nel 2019 che doveva essere “abbassato” il 31 marzo, avrà lo status rinnovato fino al 31 marzo 2021
  • lo status ottenuto nel 2020 sarà valido fino al 31 marzo 2022
  • la scadenza dei punti sarà sospesa fino al 31 dicembre 2020

Per ulteriori informazioni su Hilton vi rimando alla loro pagina dedicata all’emergenza coronavirus

 

Hyatt

Il gruppo Hyatt, ha deciso di adottare le seguenti politiche, differenziate in base a quando è stata fatta la prenotazione.

Tutte le prenotazioni esistenti, cioè prenotate prima del 1 aprile, con arrivi previsti fino al 30 giugno, possono essere cambiate o cancellate senza penali almeno 24 ore prima della data prevista di arrivo.

Le prenotazioni effettuate dopo il 2 aprile e prima del 30 giugno 2020 per qualsiasi data di arrivo, potranno essere cancellate o modificate senza penali, sempre con almeno 24 ore di anticipo.

Tale regola vale per tutte le prenotazioni, anche quelle “Advance Purchase Rate” che di solito non sono rimborsabili. Unica eccezione a quanto appena visto sono le prenotazioni “Special Events Rate” effettuate presso alcune destinazioni. In questi casi la politica di cancellazione viene comunque indicata al momento della prenotazione della particolare tariffa.

Per chi ha delle prenotazioni, effettuate prima dell’8 marzo, con la tariffa “Advance Purchase Rate non-refundable” per arrivi fino al 30 giugno 2020, se si decide di non effettuare il soggiorno possono optare per riceve 10.000 punti World of Hyatt bonus.

Per gli iscritti al programma World of Hyatt segnalo che sono state apportate alcune modifiche temporanee al programma. In particolare:

  • la scadenza dei punti, prevista da programma dopo 24 mesi di intattività, è sospesa fino al 31 dicembre 2020
  • tutti i certificati per notti premi, Suite upgradeo Club Lounge Access con data di scadenza prevista entro il 31 dicembre 2020 sono automaticamente estesi fino al 31 dicembre 2021
  • lo status al 31 marzo 2020 sarà esteso automaticamente fino al 28 febbraio 2022, senza quindi necessità di doversi riqualificare per il 2021
  • le notti premio saranno per il momento richiedibili con il “vecchio” criterio. Hyatt ha deciso di posticipare al 2021 l’introduzione del nuovo sistema “off-peak and Peak” che doveva essere introdotto quest’anno.

Come sempre, tutte le info le potete trovare sul sito Hyatt nella pagina dedicata al Covid-19

 

IHG

Anche IHG ha previsto la possibilità per i propri clienti di modificare o cancellare una prenotazione alberghiera, per far fronte a questa particolare situazione.

IHG in particolare prevede, per tutte le prenotazioni effettuate entro il 6 aprile e arrivo entro il 30 giugno la possibilità di modifica o cancellazione con però alcune avvertenze. Vi riporto le principali così come indicate sul sito IHG.

  • gli hotel sono soggetti alle leggi locali del mercato in cui operano. Pertanto, le norme e le leggi governative potrebbero avere la precedenza sulla presente policy in circostanze specifiche. (inclusi il tipo e i tempi del rimborso).
  • per cancellazioni di tariffe con deposito o pagamento anticipato, cercheremo di elaborare il rimborso il più rapidamente possibile. L’elaborazione dei rimborsi da parte degli hotel (erogati eventualmente sotto forma di voucher, laddove previsto dalle leggi locali) potrebbero richiedere fino a 90 giorni dalla data di cancellazione. Le prenotazioni, modificabili senza penali, potrebbero avere costi diversi
  • per prenotazioni effettuate tramite piattaforme di prenotazione online o tramite operatori turistici di terze parti, contattare direttamente questi ultimi
  • le penali di cancellazione per prenotazioni nazionali esistenti e nuove in tutti gli hotel IHG della Cina continentale, nelle Regioni Amministrative Speciali di Hong Kong e di Macao, e nella regione di Taiwan non verranno applicate a soggiorni fino al 30 aprile 2020

Importante notare che il gruppo IHG ha introdotto delle novità tariffarie valide per le nuove prenotazioni.

In particolare è stata introdotta una nuova tariffa “Prenota ora, paga più tardi” che permette la cancellazione senza penali fino a 24 ore prima dell’arrivo e offre uno sconto di almeno il 5% su prenotazioni effettuate entro il 3 settembre 2020 per soggiorni fino al 30 dicembre 2020 (esclusa la Grande Cina)

I soci IHG potranno, come sempre, beneficiare di ulteriori sconti sulle tariffe applicate agli altri clienti.

Per gli iscritti al programma IHG rewards va segnalato che i requisiti per raggiungere lo status sono stati rivisti ed abbassati di un 25% o più.

Per quest’anno i requisiti per ottenere o mantenere lo status con IHG sono infatti i seguenti:

  • Gold Elite: 7.000 punti opppure 7 notti (i requisiti normali sono 10.000 punti o 10 notti)
  • Platinum Elite: 30.000 punti oppure 30 notti (normalmente vengono richiesti 40 notti o 40.000 punti)
  • Spire Elite: 55 notti o 55.000 punti (i requisiti standard sono 75.000 punti o 75 notti)

La scadenza dei punti è stata prorogata al 31 dicembre 2020. Ricorco comunque che da programma IHG la scadenza dei punti è prevista solo per i soci a livello base dopo 12 mesi di inattività.

Tutte le informazioni aggiornate le potete trovare sul sito IHG

 

Marriott

Anche il gruppo Marriott International, per venire in contro alle esigenze dei propri clienti in questo difficile momento, ha modificato le politiche valide presso gli hotel del gruppo.

Per le prenotazioni attualmente attive, per qualsiasi data di arrivo prevista, sono state rese possibili la modifica o la cancellazione senza penali, a patto che vengano effettuate almeno 24 ore prima dell’arrivo previsto e comunque entro il 30 giugno 2020.

La modifica di data naturalmente sarà soggetta a disponibilità ed andrà pagata l’eventuale differenza tariffaria.

La possibilità di modifica o cancellazione senza penali si applica anche a tutte le nuove prenotazioni effettuate entro il 30 giugno 2020. La regola vale anche per le tariffe prepagate e qualsiasi sia la data di arrivo prevista.

Per i clienti iscritti al programma Marriott Bonvoy segnalo inoltre che:

  • lo status è stato esteso. Lo status ottenuto con Marriott nel 2019 è automaticamente esteso fino a febbraio 2022
  • sospensione scadenza punti: la scadenza dei punti, di solito prevista da regolamento dopo 24 mesi di inattività, è sospesa fino a febbraio 2021
  • Suite Night Awards (SNAs): la scadenza è stata estesa di un anno e portata al 31 dicembre 2021
  • Free Night Award (FNA): i membri che hanno un Free Night Award (FNA) con scadenza 2020 lo potranno usare fino al 31 gennaio 2021.

Tutte le informazioni, sia quelle relative alle modifiche delle prenotazioni, sia quelle relative alle modifiche al programma Marriott Bonvoy le potete trovare nella pagina dedicata

 

Hotels.com Rewards

Per gli iscritti al programma Rewards di hotels.com vi rimando invece all’articolo specifico dedicato al programma.

 

Conclusioni

Come abbiamo visto praticamente tutti permettono di modificare le prenotazioni, senza applicare le penali. Anche il “congelamento” del programma fedeltà e un allungamento al 2021 per tutto ciò che riguarda gli status è un comportamento molto diffuso.

Ricordo in ogni caso che la maggior parte dei programmi fedeltà degli hotel ha una politica di scadenza dei punti abbastanza lunga, che copre di solito più anni. Inoltre la scadenza è praticamente sempre prolungabile con il semplice acquisto di qualche migliaio di punti, a costi spesso ragionevoli.

Non sono un fan dell’acquisto punti, ma se avete qualche programma fedeltà in “scadenza” e non siete sicuri di riuscire a tenerlo attivo, forse vale la pena per quest’anno investire un pò di soldi e acquistare i punti, sempre che la scadenza non sia stata sospesa.

L’acquisto va fatto sempre direttamente dal sito del singolo programma fedeltà tenendo a mente che l’accredito dei punti acquistati non è praticamente mai immediato, cercate quindi di non prendervi all’ultimo momento.

 

 

 

Giudica l'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 votes, average: 5,00 out of 5)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
Accor Hotel: bonus per soggiorni in Olanda

Accor Hotel: bonus per soggiorni in Olanda

Nuova promozione Accor Hotel per soggiorni in Olanda. Tutti i clienti Le Club AccorHotels che si iscriveranno alla promozione potranno ottenere... Leggi
Marriott Bonvoy 60% di punti bonus

Marriott Bonvoy 60% di punti bonus

Interessante nuova promozione valida per gli iscritti al programma Marriott Bonvoy. Fino al 30 giugno promozione estesa al 15 luglio... Leggi

Best Western: 2000 punti bonus a soggiorno in Irlanda

Se nei prossimi mesi avete in programma un viaggio in Irlanda segnalo l’interessante promozione Best Western che permette di ottenere... Leggi
Holiday Inn – Miami Beach

Holiday Inn – Miami Beach

L’Holiday Inn Miami Beach Oceanfront, si trova al 4333 della Collins Avenue, a Miami Beach e fa parte della catena... Leggi

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Commenti

Jacopo

17 Aprile 2020

Lo scorso anno ho fatto pochissimi soggiorni con Accor e, quest’anno, mi trovo senza status e con i pochi punti che mi erano rimasti (meno di 2000) in scadenza a fine aprile. Volevo fare un soggiorno questa primavera per non perderli, ma poi è uscito il virus.
Pensando che estendessero a tutto il mondo le politiche per la Greater China, ho provato a cercare sul loro sito senza risultati. Ho cercato di contattare l’assistenza ma sto ancora aspettando una risposta…
Penso che perderò i punti (meno di 2000 non si possono riscattare) e quando si tornerà a viaggiare ci penserò bene prima di prenotare un hotel Accor, anche perchè Best Western mi ha esteso lo status fino al 2022!

Cmq se può interessare a qualcuno, ho trovato un articolo che spiega la politica per mantenere lo status nel 2021:
“From Silver to the relatively new Diamond tier, existing ALL status holders will see their membership account gifted with a 50% credit of the elite nights and status points needed to maintain their current tier.”
Quindi per mantenere lo status platinum, ad esempio, occorrerà fare “solo” 30 notti nel 2020. Sinceramente la vedo dura quest’anno, sembra un modo per perdere clienti….

Answer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Wyndham Rewards promozioni 2020

Wyndham Rewards promozioni 2020

Per gli iscritti al programma Wyndham Rewards segnalo alcune interessanti promozioni attualmente attive.   Bonus del 30% sull’acquisto punti La… Leggi

Tour del Trentino Alto Adige

Tour del Trentino Alto Adige

IHG punti bonus per soggiorni estate 2020

IHG punti bonus per soggiorni estate 2020

Qatar Airways: miglia bonus per i nuovi clienti

Qatar Airways: miglia bonus per i nuovi clienti