Siamo all’inizio del 2021 e pur sperando che la situazione vada via via migliorando nei prossimi mesi non si può certo affermare che la voce “viaggi” sia tornata alla normalità.

Bisogna però anche essere un pò ottimisti, quindi sperando di poter tornare a viaggiare normalmente il prima possibile è forse il momento di rimettere mano alle strategie per accumulare punti e miglia aeree sui vari programmi a cui si è iscritti, in modo da farsi trovare pronti quando si potranno usare liberamente.

Molti di voi,  nel 2020 e in questi primi mesi del 2021, hanno volato, o hanno in mente di volare, molto meno del solito, per cui sicuramente avete accumulato poche miglia sul vostro programma frequent flyer preferito.

Di seguito quindi vi riporto una selezione delle varie possibilità che ci sono di accumulare miglia sul programma Mille Miglia di Alitalia senza dover per forza effettuare un volo con la compagnia aerea o con una delle compagnie del gruppo Sky Team.

 

CARTE DI CREDITO

Come sicuramente sapete, uno dei modi più semplici per accumulare miglia aeree senza volare è quello di utilizzare carte di credito per le normali spese di tutti i giorni.

Le carte di credito che permettono di ottenere miglia sul programma Mille Miglia di Alitalia sono:

  • American Express
  • Diners Club
  • Nexi

Le carte American Express in particolare si possono dividere in due categorie, quelle brandizzate Alitalia, che vi permettono di ottenere direttamente miglia AZ e quelle non brandizzate, che però partecipano al programma Membership Rewards di Amex, programma dal quale è possibile convertire i punti in miglia con un rapporto di 1:1.

Di quale sia la migliore tipologia di carta amex ne ho già parlato in un vecchio articolo, oggi magari i numeri sono leggermente diversi, ma il ragionamento di fondo è ancora valido.

Anche Nexi permette di convertire i punti ottenuti sul proprio programma in miglia aeree amex, ma la conversione non è sempre così vantaggiosa e può essere fatta solo “a blocchi”. Infatti è possibile convertire 8.000 punti IoSi in 3.500 miglia, oppure 25.000 punti IoSI in 14.500 miglia.

Diners infine prevede la possibilità di convertire con un tasso di 1:1 i punti ottenuti sul suo programma Diners Vip in miglia Alitalia. Il “problema” in questo caso è però la poca diffusione della carta. Almeno per la mia esperienza personale non credo sia fra le più diffuse e accettate, ciò nonostante potrebbe essere una buona opzione almeno in determinati contesti.

 

STRUMENTI FINANZIARI

Rimanendo nell’ambito degli strumenti finanziari,  a parte le carte di credito, ci sono altri due modi per ottenere miglia aeree e sono:

  • Banca Mediolanum
  • MoneyFarm

Banca Mediolanum permette ai propri clienti di convertire i punti ottenuti sul suo programma Mediolanum ForYou Rewarding in miglia Alitalia, ma anche in questo caso a “blocchi”. E’ possibile convertire 4.000 punti Mediolanum in 2.000 miglia Alitalia, oppure 1.000 punti Mediolanum in 500 miglia AZ.

MoneyFarm invece, per i nuovi clienti che sottoscrivono un piano di investimento offre la possibilità di ottenere sia un welcome bonus sia 1 miglio ogni 5 euro di investimento fatto.

Il welcome bonus, può essere anche molto interessante, infatti va da 3.000 e 100.000 miglia AZ, a seconda dell’investimento che viene fatto. L’investimento minimo richiesto è di 5.000€ e prevede 3.000 miglia bonus.

Se invece volete ottenere le 100.000 miglia del welcome bonus sappiate che dovete fare un primo investimento con la società di almeno 500.000€, non proprio alla portata di tutti 🙂

 

SHOPPING

Che abbiate o meno una carta di credito che vi permette di ottenere miglia (ma io vi consiglio di averla) potete incrementare il vostro saldo sul conto millemiglia anche facendo acquisti in determinati negozi, online o meno.

Di seguito vi segnalo alcune opzioni, ma vi rimando al sito Alitalia per la lista completa.

  • Bennet: 1 punto Bennet Club = 1 miglio (fino al 31 marzo, salvo proroghe)
  • Coop: 100 punti = 100 miglia, ma solo presso alcune cooperative
  • distributori Q8: 1 litro di carburante = 1 miglio, oppure 250 punti stella = 250 miglia
  • Fidenza Village: 1 euro = 1 miglio (spesa minima 20€)
  • gioielli Damiani: da 2.000 miglia, per spese inferiori ai 1.000€ fino  a 100.000 miglia per spese superiori ai 15.000€

 

TAXI

I partner millemiglia nei trasporti cittadini sono tre ed in particolare:

  • AppTaxi
  • Samarcanda
  • 024040 Taxiblu

Tutti e tre offrono la stessa possibilità di accumulo, ossia 2 miglia per euro, oppure 3 miglia per euro se siete Ulisse, Freccia Alata o FAP.

 

PARCHEGGI

Se invece che muovervi in taxi preferite usare la vostra auto, avete possibilità di guadagnare miglia con i parcheggi delle seguenti società:

  • Easy Parking: da 2 a 6 miglia per euro speso nei parcheggi degli aeroporti di Roma Fiumicino o Ciampino
  • Quick Parking: 4 miglia per ogni euro presso i parcheggi aderenti all’iniziativa. Attenzione solo per prenotazioni online, non vale se si paga al posteggio o con telepass. Trovate la lista e il regolamento sul sito Alitalia
  • TravelCar: 1€ = 4 miglia, ma è necessario prenotare tramite il portale dedicato.

 

Conclusioni

La lista non è completa, è solo una selezione delle possibili modalità con cui ottenere miglia Alitalia senza mettere piene su un aereo della compagnia.

Da notare in particolare che non ho indicato la possibilità di ottenere miglia soggiornando presso alcuni gruppi alberghieri o noleggiando auto. In quei casi credo sia meglio iscriversi ai rispettivi programmi delle società e utilizzare i punti direttamente con loro, di solito è più vantaggioso.

Per la lista completa, aggiornata, e per eventuali limitazioni dei singoli servizi vi rimando alla pagina ufficiale del programma Mille Miglia Alitalia.

Prima di decidere  quale possa essere la vostra strategia vi ricordo che al momento, Alitalia, ha prorogato il programma fino a fine 2021, le miglia quindi potranno essere usate fino ai primi mesi del 2022…. poi non si sa.

Sono anni che il programma viene prorogato di anno in anno e quindi probabilmente anche il prossimo anno le miglia verranno prorogate, ma nulla è certo.

La compagnia potrebbe anche decidere di terminare il programma e quindi la validità delle miglia e ripartire con un nuovo programma.

Per chi riesce ad ottenere molte miglia, magari anche volando, questo non è un problema, caso mai a fine anno si ricevesse comunicazione della scadenza del programma basterà staccare i biglietti premio in tempo.

Se invece pensate di non riuscire ad accumulare molti punti e state valutando una strategia di lunga durata… tenetelo a mente, c’è sempre il rischio che il programma al 31/12/2021 non venga prorogato, per cui se avrete abbastanza miglia potrete chiedere un volo premio, altrimenti sarà stata solo “fatica” sprecata.

In ogni caso, varie opzioni che vi ho indicato non hanno nessun costo aggiuntivo, quindi perchè non farlo, male che vada anche se le miglia scadranno non avrete perso nulla, se invece vi va bene, chissà, magari nel 2022 potrete farvi n bel viaggio gratis.

Discorso analogo nei casi che prevedono prima di ottenere punti su un programma del partner e la successiva conversione in miglia, basta aspettare a convertire in miglia fino a quando non sarete certi di averne a sufficienza per il biglietto premio, mettendovi al riparo da eventuali scadenze.

 

 

 

 

Giudica l'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 votes, average: 5,00 out of 5)


Loading...

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Carta American Express verde GRATIS per sempre

Carta American Express verde GRATIS per sempre

Ho avuto spesso modo di parlarvi delle carte di credito American Express e dei vantaggi che offrono a tutti coloro… Leggi

Emirates doppie miglia qualificanti

Emirates doppie miglia qualificanti

50% di miglia bonus con American Airlines

50% di miglia bonus con American Airlines

Alaska Airline entra in OneWorld

Alaska Airline entra in OneWorld