Continua la nostra guida su come organizzare un viaggio fai da te. Nella prima parte abbiamo visto alcune strategie generali e come prenotare un volo. In questa seconda parte invece vedremo come prenotare un hotel e un ‘auto a noleggio, come gestire i documenti, dove trovare le migliori offerte viaggi e molto altro…

 

Prenotazione hotel

Trovare e prenotare un hotel su internet ormai penso sia una delle cose più semplici, esistono molti portali specializzati, alcuni come expedia.it, booking.it , hotels.it , etc. sono talmente noti che probabilmente non vale neppure la pena parlarne.

Hanno tutti un grosso vantaggio, offrono un’ampia gamma di scelta per praticamente qualsiasi meta al mondo. Se decidete di utilizzare questi siti il mio consiglio è quello di cercare di usare sempre lo stesso, tutti hanno un loro sistema di fidelizzazione, con notti gratuite o sconti progressivi dopo un certo numero di prenotazioni effettuate.

Vi ricordo una cosa però, se siete interessati a ottenere punti con le catene di hotel prenotate tramite i loro portali, se prenotate tramite terze parti quasi sicuramente non vi verranno riconosciuti i punti. Allo stesso modo i portali “generici” difficilmente vi troveranno tariffe speciali quali quelle AAA o simili o le varie politiche BRG di cui parlavo prima.

Il mio consiglio è però quello di  valutate bene i vari gruppi alberghieri, che offrono un loro programma di fidelizzazione, soggiornando presso di loro potrete ottenere punti per avere notti gratuite  e vari altri benefit.

Spesso anche solo iscrivendosi al programma avrete subito delle tariffe scontate, per cui perchè non farlo?

Anche non iscrivendovi comunque molti gruppi offrono le tariffe AAA  che possono arrivare anche ad un 20%.

Sommate questo magari ad una percentuale di cashback e senza molti sforzi potreste ritrovarvi anche con un 30% di sconto… non so voi ma a me non dispiace come percentuale di risparmio.

 

JW Marriott Khao Lak -bagno (© Marriott Web Site)

JW Marriott Khao Lak -bagno (© Marriott Web Site)

 

Attenzione non dico di non usare i portali di terze parti, anzi, vale sempre la pena fare una ricerca anche li, sia perché magari nella zona che vi interessa non ci sono catene di hotel sia perché in ogni modo vi fate un’idea dei costi medi per la zona, la cosa importante è sapere i vantaggi e gli svantaggi del singolo sistema.

Invece di parlarvi dei portali più conosciuti volevo qui segnalarvene alcuni, meno conosciuti al grande pubblico ma con dei vantaggi interessanti.

Pointshound
Dopo una rapidissima iscrizione (gratuita) potrete prenotare alberghi in ogni zona del mondo e guadagnare automaticamente miglia su vari programmi frequentflyer . Non otterrete i punti presso gli hotel, però se non vi interessano e preferite accumulare miglia può essere un’ottima alternativa
In fase di scelta dell’hotel vi verrà comunicato sia il costo del soggiorno (in varie valute), sia quante miglia guadagnerete sul programma frequent flyer prescelto.
Una volta iscritti potrete invitare degli amici, guadagnando entrambi dei punti bonus. Per cui prima di iscrivervi cercate su internet qualcuno che vi presenti oppure potete usare il mio link di presentazione.

Rocketmiles
E’ un portale internet simile al precedente. A favore del portale va segnalato il quantitativo di miglia offerte, che è piuttosto alto, quindi tenetelo d’occhio. Offre inoltre dei bonus periodici di benvenuto per i nuovi clienti che effettuano la prima prenotazione, oltre ad un bonus di 1000 miglia se venite “presentati da un amico“.

HotelTonight
E’ un altro servizio interessante per prenotare alberghi a prezzi vantaggiosi (fino al 70% di sconto secondo quanto riportato dal loro supporto clienti), non guadagnerete ne miglia ne punti ma potete risparmiare dei soldi che è sempre la cosa migliore.

Il servizio è attivo dal 2011 ed era nato come sistema “last second” permettendo di prenotare solo con pochi giorni di anticipo. Ora la finestra temporale si è allargata ma gli sonti più interessanti si hanno ancora sulle prenotazione dell’ultimo minuto.

La prenotazione si può fare solo via app per Apple o Android, purtroppo non via web.
Il sistema usa inoltre un sistema di “referee” se attivate il vostro account tramite la presentazione di qualche altro utente  entrambi ottenete 20$ da utilizzare per le prenotazione successive. Inoltre periodicamente sono attive altre promozioni tramite codici da inserire nell’applicazione che permettono di ottenere una certa percentuale di sconto in fase di prenotazione.

Hotelquickly
Sistema simile ad HotelTonight ma principalmente focalizzato su Asia e Oceania.

 

Noleggio auto

Se per il vostro viaggio dovete noleggiare un’auto valgono in gran parte i ragionamenti appena visti.

Tutte le maggiori compagnie di autonoleggio hanno i loro siti. Usateli, iscrivetevi ai vari programmi fedeltà per avere sconti e cercate di volta in volta le offerte migliori e provate anche gli eventuali codici sconto a cui potreste aver diritto, magari perchè soci Aci, di qualche catena alberghiera, di qualche programma frequent flyer o perchè avete una qualche carta di credito.

Non limitatevi però alle sole compagnie di noleggio, provate a vedere anche cosa vi offrono altri siti, fra cui expedia (che spesso ha ottime offerte legate al cashback) o, da non sottovalutare, la compagnia aerea con cui avete prenotato il volo o altre compagnie aeree.

Spesso troverete cose interessanti anche con ricerche un pò “assurde”. Lo scorso anno ad esempio un mio amico, per il noleggio di un’auto negli USA ha trovato il miglior prezzo su…. ryanair, che non ha nulla a che fare con gli Stati Uniti ma è comunque convenzionata con tutte le compagnie di autonoleggio.

Un’altra alternativa, con cui io le volte che ho prenotato mi sono sempre trovato bene, è Easyterra.

 

 

Qualsiasi la vostra scelta un ottimo sistema per risparmiare, o per essere spennati, è quello di valutare attentamente gli optional sul noleggio, che vi verranno proposti sia in fase di prenotazione via internet sia al banco del ritiro dell’auto.

Il sovrapprezzo per 10 giorni con il navigatore ad esempio potrebbe costarvi come comperarvene uno tutto vostro. Così come avere il secondo guidatore. Se proprio non vi serve lasciate perdere.

Discorso a parte per le assicurazioni integrative. Costano parecchio ma vi possono risparmiare le spese in caso di problemi. A voi valutare se rischiare o meno in ogni caso, prima di arrivare al banco del ritiro verificate bene sul sito della società con cui avete fatto il noleggio quali assicurazioni sono comprese, e soprattutto quali sono integrative e cosa coprono.

Ricordate comunque che, anche in questo caso, varie carte di credito, se usate per pagare il noleggio stesso, automaticamente vi coprono già con un’assicurazione, quindi magari non ha senso farne altre integrative. Ancora una volta informatevi bene su cosa avete in tasca e su come usarlo.

Discorso analogo se avete una qualche assicurazione viaggi, che magari già di per se copre tutti i problemi legati all’auto.

 

Siate flessibili e risparmiate con le offerte…

Semplice a dirsi, ma forse più complicato da mettere in pratica.

Se volete andare nel posto A con partenza il giorno x e ritorno il y potreste trovare qualche offerta che fa al caso vostro, ma la cosa è molto improbabile. Non è impossibile, ma sicuramente è difficile che nel momento esatto in cui voi vi mettete a programmare un viaggio ci sia un’offerta proprio per quella destinazione nei giorni di vostro interesse.

Però se potete/volete essere flessibili su date e destinazioni spesso riuscirete a trovare ottime offerte che vi permetteranno di fare viaggi bellissimi a prezzi molto bassi.

Ci sono su internet alcuni siti, fra cui piratininviaggio  specializzati proprio in questo tipo di viaggi. Ogni giorno sul sito vengono inserite molte offerte, per le destinazioni più disparate.

Il problema è che spesso questo tipo di offerte è basato su error fare, per cui hanno una validità limitata o richiedono partenze/arrivi in determinati giorni da determinati aeroporti.

Non potete essere voi a decidere, dove e quando andare, il pacchetto è così a voi solo la scelta se accettare o meno.

Altri servizi simili via web, però più orientati ai voli sono: secretflying  e fly4free.

 

Documenti

Se state organizzando un viaggio all’estero probabilmente vi servirà anche qualche documento, può essere il passaporto, la patente internazionale o il visto di ingresso nel Paese che volete visitare.

Le combinazioni e le regole variano in base alla meta prescelta, il mio consiglio è, ancora prima di iniziare a prenotare, verificare attentamente quali documenti vi serviranno, caso mai doveste richiederne qualcuno.

Per fare questo vi consiglio il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina, in cui potete trovare tutte le informazioni necessarie, corrette e sempre aggiornate.

Il sito offre anche informazioni relative alla sanità e alla sicurezza di un determinato Paese. Nulla da ridire sulla parte sanità, per quanto riguarda invece la sezione sicurezza, ancora una volta leggete criticamente.

Ci sono sicuramente stati a rischio, ma la microriminalità, la possibilità di scippi o lo spaccio di droga sono realtà che esistono purtroppo ovunque. Non vi fate scoraggiare. Il portale secondo me è un pò troppo “allarmista”, in fondo non è che se andate la sera nella periferia delle nostre grandi città la situazione sia molto migliore rispetto a tante altre zone del mondo.

Pensate naturalmente a dove siete e cercate di seguire quelle regole minime di comportamento per non cacciarvi in situazioni difficili e pericolose, ma ripeto, ne più ne meno di come fareste in tante zone italiane.

A proposito di documenti, il mio consiglio è quello di fare una scansione di tutti e salvarli su un qualche cloud  in caso li perdeste o ve li rubassero mentre siete in viaggio. La scansione non ha nessun valore legale naturalmente, ma se in caso di necessità vi servisse richiedere una copia urgente presso una delle nostre ambasciate almeno avreste un punto di partenza.

Un altro consiglio che vi posso dare, relativo soprattutto alle prenotazioni. Fatevi una stampa da portare con voi. Può essere molto comoda, ad esempio se salite su un taxi che dall’aeroporto vi deve portare al vostro hotel non è detto che il tassista conosca l’inglese o che voi siate in grado di pronunciare correttamente la via dell’hotel… dategli la stampa della prenotazione e capirà subito dove portarvi 🙂

 

Acquista su Amazon

 

I problemi con le lingue straniere…

… non esistono. Conosco persone diplomate o laureate in lingue straniere che non hanno mai lasciato l’Italia, come conosco persone che non sapendo una parola di nessuna lingua straniera ha girato mezzo mondo “fai da te”.

Se avete un minimo di conoscenza dell’inglese vi può aiutare, ma non è sempre detto che, se vi fermate a mangiare in un ristorantino lungo una strada della Cappadocia il cameriere capisca una sola parola di inglese o abbia i menù in quella lingua. E ve lo do per certo, sui vagoni ristorante della transiberiana (quella di linea, non quella turistica) i camerieri conoscono esclusivamente il russo.

Non conoscere le lingue non è un buon motivo per non viaggiare, anzi potrebbe aiutarvi ad imparare qualche parola. In ogni caso non state andando a tenere una conferenza di fisica nucleare, state andando a fare un viaggio, vi serve un letto, del cibo e forse un’auto.

Nella maggior parte degli hotel un pò di inglese lo capiscono, e se sono zone molto frequentate da italiani sanno anche qualche parola nella nostra lingua, altrimenti (se loro o voi non conoscete l’inglese) semplicemente mettete davanti all’addetto il foglio con la vostra prenotazione… vi darà una chiave e vi dirà/scriverà il numero della stanza… per il resto funziona come in un hotel della riviera.

Anche arrivaste senza prenotazione, se entrate in un albergo il dubbio che vi serva una stanza gli sorge… vedrete che in un modo o nell’altro vi capirete.

Stessa cosa per il ristorante, vi danno un menù, perchè anche qui se entrate danno per scontato che vi serva del cibo, cercate di capire i piatti, magari aiutandovi con un traduttore offline sul cellulare, come può essere google translator se scaricate la lingua che vi interessa e poi ordinate semplicemente indicando quello che c’è scritto…. probabilente arriverà una cosa totalmente differente da quella che credevate voi ma ancora una volta funziona come in Italia, tendenzialmente nei ristoranti non servono veleno, assaggiate e se proprio non vi piace ordinate qualcos’altro.

In alternativa esistono (quasi ovunque) i supermercati… uguali ai nostri almeno come funzionamento, entri, prendi quello che vuoi, arrivi alla cassa, leggi il totale sul display, paghi ed esci, se sei in grado saluti e ringrazi, altrimenti fai la figura del cafone ma il cibo per la giornata è assicurata.

Quindi niente scuse, se proprio imparatevi queste parole in inglese, non potrete raccontare la vostra vita a qualche passante, ma vi basteranno per sopravvivere.

  • Flight -> volo
  • Airport -> aeroporto
  • Taxi -> vediamo chi indovina 🙂
  • Room -> camera/stanza (rooms al plurale)
  • Night -> notte (nights notti)
  • Parking -> parcheggio … se avete la macchina (car)
  • Breakfast -> colazione (included/free inclusa/gratuita)
  • Drink -> bere (water -> acqua, beer -> birra, wine -> vino, coke -> coca cola)
  • Food -> cibo (to eat -> mangiare, meat -> carne, fish -> pesce)
  • Bill -> conto (quello da pagare)
  • Numeri: one, two, three… (uno, due, tre…) ma potete anche usare le dita della mano o scriverli su un foglio… soprattutto se avete il dubbio di aver capito bene la cifra nel caso di notti o servizi che possono essere cari, sarebbe brutto aver capito 100€ e invece sono 1000€ 🙂
  • Thank you -> grazie
  • Bye -> arrivederci
  • Hello -> ciao

 

Conclusioni

Forse vi ho deluso, speravate nella formula magica per viaggiare gratis. Ma come vi ho detto all’inizio la formula non esiste. Dovete investire il vostro tempo, documentarvi e fare un pò di esperienza.

Le prime volte forse sarà un pò difficile, ma con il tempo alcune cose vi diventeranno familiari e le farete senza pensarci e magari scoprirete altri modi (in caso fatecelo sapere) per risparmiare del denaro o comunque per organizzare al meglio il vostro viaggio dei sogni.

Per concludere vi do un ultimo consiglio…. “niente panico“…. organizzare un viaggio non è difficile e viaggiare, se vi piace, vi darà sicuramente grandi emozioni ed ottimi ricordi da portare con voi.

Soprattutto se siete alle prime volte non vi preoccupate troppo, non impazzite per cercare tutte le possibili offerte per risparmiare qualche euro, affidatevi a siti o servizi noti, fatevi un pò di esperienza e poi un pò alla volta create le vostre strategie.

Sono più di 20 anni ormai che viaggio in più di 40 Stati nel mondo (molti fatti più volte), ho dormito in tenda, in hotel da 15€ a notte in Messico e in hotel di lusso,
ho viaggiato in auto, treno, nave, bici e credo con qualsiasi altro mezzo possibile… ho avuto problemi? Qualche volta si… impossibile non averne.

Sono problemi impossibili da risolvere? No, più che problemi li definirei dei contrattempi, male che vada dovrete spendere qualche euro in più …. ma ve lo garantisco ogni euro che spendete in un viaggio è sicuramente un euro speso bene.

Non basta sicuramente un articolo, come probabilmente non basterebbe un libro intero per spiegarvi cosa fare, dovete farvi le vostre esperienze, scoprire cosa vi piace, provare e vedere cose nuove. Il viaggio è un’esperienza di vita, ogniuno deve fare la propria, per assecondare i propri gusti e desideri.

In tutto questo post vi ho detto più volte che dovete leggere e documentarvi. In realtà forse invece di scrivere tutte queste righe potevo scriverne pochissime e dirvi qual’è il vero segreto …. smettete di leggere, spegnete il computer e uscite dalla porta di casa, andate a visitare la città vicina, il lago a 50km, il villaggio agli antipodi, andate insomma dove volete, ma andateci…. tutto il resto si sistemerà strada facendo.

 

USA- Parchi americani - Delicate Arch (© ffitalia)

USA- Parchi americani – Delicate Arch (© ffitalia)

Giudica l'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 votes, average: 5,00 out of 5)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
Il programma Flying Blue di AirFrance e KLM si rinnova

Il programma Flying Blue di AirFrance e KLM si rinnova

Da un pò sul web si mormorava di possibili cambiamenti al programma Flying Blue di AirFrance e KLM, voci che sono... Leggi
Hotel Quickly: aggiornamento funzionalità

Hotel Quickly: aggiornamento funzionalità

Circa un anno fa vi avevo parlato dell’applicazione Hotel Quickly, ideale per prenotare hotel all’ultimo minuto in Asia, e Australia... Leggi
Turkish 10000 miglia con Kaligo

Turkish 10000 miglia con Kaligo

Nuova promozione Turkish Airlines che permette a tutti i clienti Miles & Smiles di ottenere 10.000 miglia bonus  prenotando hotel... Leggi
Skyteam – quale programma scegliere

Skyteam – quale programma scegliere

Scegliere il programma frequent flyer adatto non è semplice perchè le variabili in gioco sono molte e troverete centinaia di discussioni su... Leggi

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti