Avete deciso di organizzare un viaggio ma è la prima volta e non sapete come fare? Niente panico, basta seguire i consigli di questo articolo per non commettere errori.

Questa guida nasce come naturale estensione del sito e vuole più che altro essere una raccolta organizzata e ragionata di quello che potete trovare sparso nei vari articoli.

Non è una guida turistica, è una guida per viaggiatori, che sia un viaggio di lavoro o di piacere, che si tratti di un week end o del viaggio di una vita.

L’articolo vi aiuterà a rispondere ad una semplice domanda: come organizzare un viaggio low cost? Dove con “low cost” non intendo solo viaggi economici, il vostro viaggio può essere anche un viaggio di lusso, ma si può risparmiare pure su quelli.

“Niente panico” il sottotitolo di questa guida, vuole essere prima di tutto un omaggio ad una guida molto più importante e conosciuta, così importante che le hanno dedicato pure un romanzo (Guida galattica per gli autostoppisti – Douglas Adams), così conosciuta che non esiste!!!! Come purtroppo non esiste la formula magica che vi faccia viaggiare completamente gratis.

Allo stesso tempo però, come vedremo, ci sono modi per viaggiare risparmiando sui costi o con dei “plus” che renderanno il vostro viaggio o soggiorno molto più confortevole.
Per capire come organizzare un viaggio dovete semplicmente continuare a leggere questo articolo

La cosa all’inizio sembrerà forse complicata ma, appunto, “niente panico”, leggete tutto attentamente e vedrete che alla fine è più semplice di quanto molti credano.

 

Agenzie viaggi o fai da te

Una volta deciso dove ci piacerebbe andare, il dubbio che assale molte persone è vado in agenzia viaggio oppure mi organizzo da solo?
La risposta varia in base alla meta, a che tipo di viaggio volete fare e naturalmente alla vostra esperienza.

Vi faccio alcuni esempi.
Volete fare una settimana sul Mar Rosso? Andate nella vostra agenzia di fiducia. Le mete turistiche in quella zona sono servite sostanzialmente da voli charter per cui fare da soli a poco senso, e non penso abbiate intenzione di volare sul Cairo per poi noleggiare una macchina e attraversare metà Egitto da soli.

Pensate di fare il “Grand Tour” dell’Argentina o dell’Australia? Ancora una volta se siete alle prime armi passate in agenzia, il tour classico prevede parecchi voli e noleggi auto, mettere assieme il tutto da soli non è semplicissimo. Se invece avete un minimo di esperienza, be, si tratta solo di prenotare una decina di voli, incastrarli con i noleggi delle auto e siete a posto.

 

Foto Sequoia National Park (© ffitalia)

Foto Sequoia National Park (© ffitalia)

 

Volete invece farvi la classica vacanza fly & drive ad esempio per visitare i parchi nazionali americani? Seguite il mio consiglio, perderete un paio d’ore e organizzatelo da voi, in fondo si tratta solo di trovare il volo e scegliere che macchina prenotare all’aeroporto di arrivo, risparmierete sicuramente del denaro.

Il classico fine settimana lungo in una qualche città? Diciamo che ci mettete meno a prenotarvelo voi da casa che arrivare alla porta d’entrata dell’agenzia viaggi.

Quando valutate se usare un’agenzia viaggi tenete presente che offrono tutta una serie di servizi, e vi semplificano l’organizzazione, ma non lavorano gratis, … ci mancherebbe altro…

Questo naturalmente vale per tutti i tipi di agenzia, da quella che trovate sotto casa a quella online. Se volete appoggiarvi a loro è giusto che paghiate i loro servizi, se invece preferite risparmiare un pò di denaro, magari da investire in qualche extra per il viaggio, potete continuare a leggere e imparare come organizzare un viaggio fai da te.

In ogni caso, nessuno vi vieta di farvi fare anche un preventivo da un’agenzia viaggi, in modo da confrontare i costi con i vostri risultati, e perché no, farsi dare un catalogo della meta che vi interessa. Sui cataloghi infatti vengono descritti gli itinerari, anche se non dettagliatamente, ma possono comunque rivelarsi utili per avere un’idea generale.

Ora, visto che avete sicuramente deciso che vale la pena organizzare il viaggio da soli, vediamo come fare. Prima di addentrarci nei singoli step dell’organizzazione però mi preme sottolineare ancora alcuni passaggi, di carattere generale, che valgono per i viaggi ma non solo.

 

Intermediari: meno sono meglio è

Vale in parte quanto visto le agenzie viaggi, vi offrono un servizio, vi semplificano la vita (forse) ma vanno pagati. Inoltre se ci fosse un qualsiasi problema di chi è la colpa? Chi ve lo risolverà?

Per quanto possibile quindi andate direttamente “alla fonte”. Se dovete acquistare un servizio, ad esempio un volo, perchè passare da siti o agenzie varie?

Nel 99% dei casi meglio andare direttamente sul sito della compagnia aerea e prenotare il volo. Avrete il vantaggio di un contatto diretto con il fornitore, in caso di problemi saprete a chi rivolgervi, non dovrete pagare intermediari e molto spesso pagherete anche meno.

Ad esempio molti gruppi di hotel hanno una politica BRGbest rate guaranteed“, prenotando direttamente tramite il loro portale vi garantiscono il prezzo più basso, o se ne trovate uno più basso, un rimborso o altri benefici.

 

Meglio investire un pò di tempo per informarsi prima piuttosto che piangere poi

E’ una frase forse banale, ma se consultate qualche forum di viaggio (ma vale in moltissimi altri campi) scoprirete che nasconde una grande verità.

Se provate ad esempio a guardare i forum di Tripadvisor vedrete che ci sono varie discussioni di persone che si lamentano del pessimo servizio offerto da xyz. E spesso xyz è sempre lo stesso.

Prima di utilizzare un qualsiasi servizio che non conoscete quindi, per quanto possibile, informatevi. Consultate i forum e i siti di recensione per vedere come si sono trovati gli altri utenti che lo hanno provato prima di voi.

Se in molti non si sono trovati bene forse meglio non rischiare e cercare un’altra soluzione.

 

Siate critici

Vi ho appena detto di leggere le recensioni e i giudizi scritti da altri, è molto utile, ma solo se lo fate con un minimo di criterio.

Leggete attentamente quello che viene scritto e cercate di capire chi lo ha scritto e se ha senso. Ricordate inoltre che in molti casi gli utenti, sono più propensi a segnalare i problemi che ha segnalare le cose che funzionano.

Probabilmente perchè se prenoto un hotel e va tutto bene do per scontato che doveva essere così, e magari non perdo tempo a scrivere un commento su un forum, al massimo, se possibile, do un voto positivo velocemente e basta.

Se invece prenoto una crociera con la compagnia abc e quando arrivo al porto la nave non c’è magari sono un pò più “nervoso” e inizio a scrivere commenti negativi.

Naturalmente se in molti si lamentano di qualcosa probabilmente un problema di fondo c’è, quindi vale forse la pena stare alla larga da quell’operatore/struttura/servizio.

Non fermatevi ai giudizi con le stelle, leggete anche i testi, magari scoprirete che c’è gente che ha dato ad un hotel un servizio basso per il pessimo parcheggio, però magari voi ci arrivate in taxi e del pessimo parcheggio non vi interessa nulla.

Purtroppo difficilmente conoscerete la persona che scrive la recensione/giudizio, quindi dovete affidarvi al buon senso e valutare anche i giudizi in base al costo. Per capirci l’hotel a 20€ a notte molto probabilmente offrirà un servizio inferiore di quello da 200€.

Discorso analogo vale nel caso dobbiate paragonare due prezzi per lo stesso servizio…. prima di decidere chiedetevi se state veramente acquistando lo stesso identico servizio e soprattutto come mai c’è quella differenza di prezzo?

Anche qui forse alcuni esempi possono aiutare. Se cercate su internet un volo Milano – New York troverete probabilmente un’infinità di prezzi anche molto diversi fra loro….in fondo a voi interessa andare e tornare da New York quindi la tentazione potrebbe essere quella di prendere semplicemente quello che costa meno.

E’ la soluzione migliore e veramente quella più economica? Dipende. Se siete fortunati e vi accontentate probabilmente si, in molti casi però credo sarete fra quelli che aprono una discussione su di un forum per lamentarsi di questo e quel problema.

Perchè? Perchè le variabili in gioco sono molte, nel caso specifico le vedremo meglio quando parleremo della scelta del volo, ma per ora un esempio banale… probabilmente avrete scelto una tariffa base che non comprende il bagaglio in stiva.

Vi va bene? Magari si, ma se invece poi deciderete che il bagaglio a mano non vi basta scoprirete che dovrete aggiungere 50€ o 100€ a tratta a persona…. e quindi forse non era proprio la scelta migliore.

Oppure scoprirete, quasi sempre quando è tardi ed avete effettuato la prenotazione, che la scelta del posto è a pagamento, sul portale o non viene proprio riportato o quanto meno non era chiaro. Di solito invece sul sito della compagnia aerea cos’è incluso e cosa non lo è in una determinata tariffa è molto più semplice da capire.

 

 

Attenzione non sto facendo un esempio pensando ad una qualche compagnia esotica che non userete mai, tanto per farvi un’idea Alitalia (e non solo) sta commercializzando tariffe light per il Nord America: sono tariffe che non includono il bagaglio in stiva. Emirates sulle tariffe più basse fa pagare per scegliere il posto prima del check-in, cosa che fa anche Lufthansa su tutte le tariffe economy.

Dovete essere molto critici e valutare attentamente il contenuto anche quando leggete articoli “sensazionalistici” su giornali o siti/blog vari, soprattutto se non conoscete e vi fidate della fonte.

Vi faccio due semplici esempi… io per primo nel sito vi ho spiegato più volte come ottenere miglia o punti hotel per avere voli o netti gratis… il sistema, se ci mettete un pò di impegno funziona veramente…. ma funziona con dei limiti, legati al numero di punti/miglia che uno riesce a fare.

Diffidate però di chi dice di fare decine di voli gratis in business all’anno. Non dico che sia impossibile ma i conti sono subito fatti… un volo andata ritorno in business sul lungo raggio costa almeno 100.000 miglia a persona (con varie compagnie di più), per farne 10 quindi serve un milione di miglia o più.

Ripeto, non è impossibile, c’è gente che ce la fa ed ha aperto un forum proprio con quel nome (milionedimiglia.it) dico però che è difficile e in qualche modo le miglia le devi far comparire sul conto prima di spenderle… Prima di illudervi cercate di capire come funziona il sistema e quali sono i vostri limiti.

Allo stesso modo diffidate del “low cost estremo” viaggiare con 10$/20$ al giorno è difficile, molto difficile se si fanno i conti fino in fondo.

Ci sono è vero Paesi nel mondo dove la vita costa poco, ma non sono in Europa, quindi ci devi arrivare in qualche modo. Se hai molto tempo e puoi metterci settimane o mesi, ti va bene viaggiare in autostop, dormire sul divano di qualcuno (ci sono siti web specializzati in questo) mangiare esclusivamente al supermercato o sulle bancarelle per strada forse ce la si può fare, ma normalmente è praticamene impossibile.

Se fate un viaggio di una settimana o un mese, anche se quando arrivate la vita “costa poco” dovete calcolare anche i 500€/1000€ di viaggio (volo), poi magari ci aggiungete la macchina, la benzina, il cibo e un posto dove dormire…. fate i calcoli e vedrete che il budget richiesto è un pò più alto.

Ripeto ci sono sicuramente posti dove si può fare un viaggio e la vita costa veramente meno, molti Paesi del Sud Est Asiatico ad esempio sono molto ma molto meno cari del Nord Europa però non così a buon mercato come qualcuno a volte vuol far credere, e comunque nel 80% dei casi sarete dei turisti, visiterete le mete turistiche, vi appoggerete a strutture turistiche etc….. e si sa, dove ci sono i turisti i prezzi aumentano, non sono quelli medi del Paese in cui siete.

 

Scegliete i sistemi di pagamento corretto

Se volete organizzare un viaggio da soli dovrete per forza dotarvi di una carta di credito. Carta che comunque vi servirà anche durante il viaggio, non solo per pagare le prenotazioni prima di partire.

Non tutte le carte di credito sono uguali, alcune offrono più vantaggi o benefit di altre. Ci sono ad esempio carte di credito che nella quota annuale comprendono un’assicurazione (non solo per quando si è in viaggio), permettono di raccogliere punti che poi possono essere usati per voli o soggiorni in hotel gratuiti, offrono accesso gratuito alle lounge in aeroporto etc.

Di varie carte di credito parliamo nella sezione dedicata del sito mentre per un discorso generico vi rimando ad un articolo ad hoc.

Se invece volete sapere quale sia la miglior carta di credito, richiedibili in Italia, che vi permette anche di ottenere miglia aeree durante il suo normale utilizzo vi consiglio di leggere l’articolo “Carte di credito per raccogliere miglia aeree: un confronto.

Anche in questo caso non prendete la prima che capita, studiate un pò le varie opzioni prima di prendere una decisione e scegliete quella che fa al caso vostro paragonando costi e benefici. Non dico che tutti devono prendere una American Express Platino  anzi, per molti probabilmente sarebbe una spesa inutile.

Vi dico solo di valutare le varie offerte tenendo in considerazione due aspetti fondamentali:

  • quasi sicuramente vi servirà una carta di credito “vera”, non per capirci di quelle ricaricabili che molto spesso non vengono accettate.
  • state molto attenti alle carte “revolving” quelle cioè che vi permettono poi di pagare a rate il saldo delle spese. Prima di prendere questa strada leggete attentamente il contratto, spesso hanno dei tassi di interesse anche molto superiori al 10%…

Sempre a proposito di sistemi di pagamento vi do un altro consiglio, valutate se un qualche servizio di cashback può fare al caso vostro.

Ce ne sono diversi e non vi nascondo che personalmente, nonostante i tempi lunghi per gli accrediti, mi trovo bene con best shopping.

Semplicemente passando tramite un sito di cashback e poi andando a fare acquisti sul vostro sito preferito (naturalmente se è associato al sito di cashback) vi sarà restituita (qui i tempi un pò lunghi) una percentuale della vostra spesa.

La percentuale varia da negozio a negozio e da periodo a periodo, però non è difficile trovare cashback dal 5% al 10% su molti siti di viaggi…. se con un paio di click aggiuntivi potete ad esempio prenotare su hotels, booking, ihg, accor etc un soggiorno avendo poi indietro diciamo un 5% del costo non credo sia un’operazione da escludere a priori…

Naturalmente il discorso carta di credito e cashback non si limita all’argomento “viaggi”, può valere tutto l’anno per molti tipi diversi di spese.

 

Acquista su Amazon

 

Prenotazione voli

Venendo ora alle cose più concrete, se volete andare a fare un viaggio in un determinato posto, la prima cosa da fare di solito è … arrivarci… e molto spesso in questo caso dovrete prendere un volo.

Questa spesso è la parte più difficile, ma anche quella che spesso fa risparmiare parecchio denaro.

Su internet esistono molti motori di ricerca che vi possono aiutare, fra i più noti ci sono kayak e skyscanner, ma quello che in prima battuta vi consiglio di utilizzare è il servizio offerto da google flight.

Ve lo consiglio perché oltre ad essere probabilmente uno dei servizi più veloci nel darvi i risultati offre tutta una serie di filtri molto comodi. I voli infatti possono essere ricercati/filtrati in base al numero massimo di scali che siete disposti a fare, alla compagnia o all’alleanza che vi interessa etc.

Offre inoltre due funzioni molto interessanti che gli altri non hanno o almeno non sono così comode e immediate.

La prima è la visualizzazione grafica dei costi del volo una volta inseriti gli aeroporti di partenza e arrivo al variare delle date.

La seconda funzione interessante è invece per chi è molto flessibile sulle mete.
Partendo dalla schermata iniziale di google flight se inserite l’aeroporto di partenza e le date di vostro interesse vi verrà mostrato su una cartina zoomabile il costo per raggiungere tutte le possibili mete nel mondo.

Lo svantaggio del servizio di google è che non potete prenotare direttamente sulla loro pagina, una volta individuato il volo che vi interessa verrete ridirezionati sul sito web della compagnia aerea. Ma secondo me è uno svantaggio secondario infatti vi consiglio, una volta che avete trovato il volo che vi interessa di andare in ogni caso sul portale della compagnia aerea e prenotare da li.

Questo perché prenotare direttamente dal portale web ha dei vantaggi che difficilmente potrete avere usandone altri che sono:

  • i costi: molte compagnie aeree offrono la garanzia “miglior prezzo garantito”, quindi se dopo aver prenotato con loro, trovate entro un determinato periodo di tempo un prezzo minore per lo stesso tipo di volo (stesse date, scali, classe di servizio etc.) vi coprono come minimo la differenza, ma spesso danno dei bonus di varia natura.
  • la scelta del posto: praticamente tutte le compagnie permettono sui voli di linea di scegliersi il posto che si preferisce in fase di prenotazione. Può essere comodo, soprattutto per scegliere magari un posto accanto al finestrino, o al corridoio, lontano dai bagni o comunque qualsiasi posto preferiate.
  • la possibilità di upgrade: una volta prenotato in classe economica ad esempio, con un piccolo sovraprezzo potrete, se disponibile, passare alla classe “economy plus” o alla business. A volte l’acquisto in economy e successivo upgrade è meno costoso dell’acquisto diretto nella classe superiore. Fate però attenzione spesso l’upgrade segue comunque le regole del biglietto base. Se poniamo acquistate un biglietto economy in classe xx (non rimborsabile, non trasferibile etc) potete fare l’upgrade alla zz “economy plus” pagando un sovrapprezzo, ma il vostro biglietto rimarrà comunque non rimborsabile, non trasferibile etc, mentre se ne comperate uno direttamente in economy plus quasi sicuramente sarà trasferibile, rimborsabile o altro.

Per quanto riguarda le prenotazioni aeree per i voli multitratta, se possibile effettuate comunque tutto il volo con la stessa alleanza aerea  prenotando con un’unica compagnia come un unico volo.

 

Emirates - A380-800 - Ponte superiore Economy (© FFitalia)

Emirates – A380-800 – Ponte superiore Economy (© FFitalia)

 

Spesso accade che ci siano prezzi migliori usando vettori di alleanze diverse per tratte diverse. Questo però comporta prenotazioni diverse con varie compagnie aeree e a parte la perdita di tempo in fase di prenotazione può creare problemi anche molto seri in caso di ritardi o altro su una delle tratte.

Vi faccio un esempio. Se voi prenotate un volo da A per la meta B e poniamo ci sia uno scalo intermedio x (A->x->B). Se voi fate tutto con una compagnia la compagnia stessa sa che vi deve portare da A a B quindi in caso ci sia un problema, dovuto a ritardo, cancellazione, overbooking  o quant’altro sarà un problema che deve risolvere la compagnia aerea ridirezionandovi in qualche modo. Per voi potrà essere un disguido, una perdita di tempo, ma al punto B ci arrivate.

Se invece la stessa tratta A-B con scalo in x la fate con due compagnie, e quindi in questo caso semplice da A a X con una alleanza e da x a B con un’altra, possono nascere dei problemi perché per la prima compagnia voi fate solo il volo A->x quindi vi deve portare lì in qualche modo, se c’è un ritardo o un problema vi ridirezionerà su un volo successivo o atterrerete dopo l’orario previsto.

Per la seconda compagnia invece voi dovete fare x->B ma loro si aspettano che voi siate in x nel momento in cui parte il volo, se per qualche motivo (imputabile alla prima compagnia aerea) voi arrivate tardi loro non lo sanno, per loro siete voi che non vi siete presentati al check-in, non è colpa loro, è colpa vostra. Per cui come minimo dovrete riorganizzarvi il volo su quella tratta sperando di trovare un posto, ma rischiate anche di rimetterci il costo del biglietto se fosse non rimborsabile/trasferibile o altro.

Fate molta attenzione ad utilizzare le Hidden city (città nascoste). Con questo nome, per chi non lo sapesse, si intende quella strategia un pò particolare per la ricerca di voli che spesso porta a costi molto minori. Vi spiego in breve come funziona. Poniamo che voi volete volare da A a B e trovate un volo a x euro. Il sistema delle hidden city consiste nel trovare un volo che va da A a C e fa scalo in B, che costa molto meno e poi scendere allo scalo B senza volare la tratta da B a C.

Vi sembrerà forse strano ma spesso esistono voli di questo tipo quindi A-B-C che costano meno del solo A-B, la cosa forse ha poco senso, essendo più lungo dovrebbe costare di più. Però per varie motivazioni delle compagnie aeree spesso la logica non è quella che ha ragione.

Vi ho parlato di questa strategia solo perchè spesso viene riportata su vari blog fra i consigli su come risparmiare, il mio consiglio è di EVITARE questa strategia, a meno che non siate molto molto esperti del settore. Per una semplicissima ragione, molte compagnie la vietano o sono quantomeno molto contrarie, e se voi non volate una determinata tratta tutte le successive vengono annullate. Fate quindi molta attenzione, pensate che avete da fare un ritorno, valutate come gestire eventuali bagagli in stiva etc…

Molti mi chiedono (o chiedono sui forum di viaggio che seguo) un consiglio su “quando prenotare un volo?”, “qual’è il momento migliore per prenotare un volo aereo?”.
Mi dispiace, non ho una risposta, se cercate su internet troverete, come molto accade, tutto e il contrario di tutto. C’è chi dice che sia meglio prenotare con largo anticipo, chi di farlo nei fine settimana, chi dalle 2.27 alle 3.48 del mattino.

E’ vero, spesso prenotando con molto anticipo troverete tariffe interessanti, ma vi giochereste qualsiasi offerta, e le compagnie ne fanno molte, che possa essere fatta nel periodo che va dal giorno che prenotate a quello in cui volerete. Potreste farlo alle 3.15 del mattino, ma bisognerebbe capire se chi lo dice intende l’ora locale vostra, l’ora della città di partenza (o di arrivo) o l’ora della città in cui sono i sistemi informatici della compagnia aerea che gestisce il volo….

Dipende anche molto a dove volete andare e quando ci volete andare. Se cercate un’offerta per il periodo di Natale potete cercare un pò quando volete, le cifre saranno comunque più alte che se fate lo stesso viaggio in un altro periodo… o forse no… se accettate di volare proprio la notte di Natale o quella di Capodanno spesso troverete prezzi molto interessanti.

Il mio consiglio, una volta decisa la meta è quella di giocare un pò con i motori di ricerca dedicati ai voli e vedere cosa trovate. Provate magari, se potete, ad anticipare/ritardare di un giorno il volo, o a partire/arrivare da un aeroporto vicino, a volte si trovano cose interessanti.

Un altro consiglio che vi posso dare è quello di sfruttare/cercare gli stopover. Non vi abbatteranno i costi, anche se a volte li riducono, ma fare una sosta di 24/48 ore in una città vi permetterà di visitare anche quella città… un piccolo plus durante il viaggio.

In realtà esistono alcuni modi per poter ridurre sensibilmente i costi dei voli.
Il primo è quello di sfruttare le “error fare” , ma il sistema richiede molta flessibilità, sia dal punto di vista della meta sia per quanto riguarda il quando andare.

Il secondo è quello di essere molto fortunati e trovare qualcuno che ha acquistato il biglietto aereo per la meta che gli interessa, ma non potendoci andare ed avendo un biglietto non rimborsabile è disposto a venderlo. Ci sono alcuni siti dedicati e anche alcuni gruppi su facebook, fra cui vi segnalo “Se tu non puoi… ci vado io!

Unica nota, nel primo caso, le error fare, di solito le prenotazioni le fate sul sito della compagnia aerea, quindi non vedo grossi problemi, nel secondo spesso dovete fare un pagamento ad uno sconosciuto, che probabilmente non farà il cambio di intestazione del biglietto finchè non gli avrete dato i soldi. E’ quindi tutto basato sulla fiducia, a voi decidere se vale la pena rischiare.

Il sistema che invece vi consiglio, anche se richiede del tempo per dare i suoi frutti è quello di iscrivervi ad un programma frequent flyer ed accumulare miglia che potrete poi spendere in voli o upgrade gratuiti. L’iscrizione è a costo zero, quindi, anche se per caso non riuscite ad ottenere nessun beneficio nel tempo, cosa di cui però dubito, non vi sarà comunque costato assolutamente nulla.

Ultima cosa, una volta trovato il vostro volo, prima di scegliere il posto controllate su seatguru la configurazione del vostro aereo, per capire quali sedili sono i migliori.

 

Conclusioni … per ora

Per ora è tutto, mi sono dilungato forse troppo… se però volete sapere come prenotare un hotel o un ‘auto, come gestire i documenti o dove trovare le migliori offerte viaggi potete leggere la seconda parte della giuda.

Giudica l'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 votes, average: 5,00 out of 5)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
Prenotazioni hotel: risparmiare con gli “hotel segreti”

Prenotazioni hotel: risparmiare con gli “hotel segreti”

I due siti fondamentali per prenotare un hotel “segreto” sono Hotwire e Priceline. Entrambi si basano su un principio molto... Leggi
Pointshound 10000 miglia Finnair Plus bonus

Pointshound 10000 miglia Finnair Plus bonus

Points Hound spesso, in collaborazione con le varie compagnie aeree partner offre un interessante bonus di benvenuto per i nuovi... Leggi
Alitalia: miglia gratis prenotando hotel su Rocketmiles

Alitalia: miglia gratis prenotando hotel su Rocketmiles

Del portale Rocketmiles, e della possibilità di ottenere moltissime miglia con la prenotazione di hotel,  vi ho parlato già in... Leggi
Programma Skymiles – Delta Airlines

Programma Skymiles – Delta Airlines

In questa pagina potete trovare tutte le informazioni su Delta Skymiles, il programma frequent flyer della compagnia americana Delta Airlines.... Leggi

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti