Lounge Puerta De Alcala, Madrid comfort full optional.

Ho optato per questa sala lounge per il viaggio di ritorno da Madrid a Vienna, volo economy con Eurowings e sei ore di anticipo sulla mia partenza.

Non essendo titolare di alcun priority pass o carta di credito con tali benefici, pur viaggiando in economy, ho ritenuto di poter pagare l’ingresso singolo.

Pochi sanno, infatti, che la maggioranza delle lounge private offre la possibilità al visitatore di pagare una certa fee per l’ingresso singolo. Con eccezioni, ovviamente. Nel mio caso questa è una possibilità che offre, tutto sommato, qualche ora di relax e di rinfresco.

Lasciando i calcoli a voi, l’ingresso per questa lounge madrilena è costato circa 28€.

L’ingresso della Sala Puerta De Alcala, che deve il suo nome all’omonimo monumento vicino al parco del Ritiro, si trova nelle zone dei gate D e precisamente dietro il D62 ed è ben nascosta, devo ammettere. Il fatto di non trovare facilmente una lounge (l’aeroporto della capitale spagnola ne offre svariate, alcune ben più visibili in base alla zona di partenza e quindi al gate) può urtare la sensibilità del viaggiatore oppure, come nel mio caso, regalargli quel breve ma intenso momento di soddisfazione finale.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Interni (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Interni (© Luca)

Il bancone del check-in testimonia subito che si tratta di una lounge recentemente rinnovata: pavimentazione, tappetti e finiture sono moderne e pulite. L’accoglienza “ok”, nulla di eccezionale. La rete wifi ha una password esposta sui monitor dietro al bancone per il check-in.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Informazioni (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Informazioni (© Luca)

Nella stessa area dell’ingresso, ma ben separati, sono presenti anche i primi bagni.

Ovviamente questi, personalmente, sono uno degli aspetti che giudico fin da subito in una lounge. Devono essere puliti e, possibilmente visto il prezzo premium, accoglienti e riservati. Questi sono tutto questo tranne che riservati. Non vincono proprio in comodità: si tratta di semplici bagni “pubblici”, sebbene riservati solo ai clienti della lounge, separati l’uno dall’altro con semplici pannelli prefabricati. Bocciati.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Bagni (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Bagni (© Luca)

Aspetto interessante della sala, invece, le sedute ed il secondo bagno (a richiesta e probabilmente a pagamento: non ho avuto possibilità di provarlo) con le docce. Per quanto riguarda le sedute vi sono almeno 4 tipi differenti di poltrone senza considerare le due più comode adibite a letto per risposare in un’area meno illuminata della sala.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Interni (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Interni (© Luca)

L’illuminazione della sala è quasi 100% naturale, almeno durante il giorno, con una bellissima vista sulla pista usata quasi esclusivamente per l’atterraggio. Da queste grandi finestre è sempre uno spettacolo godersi la vista. Generose le prese di corrente per alimentare i propri apparecchi elettronici e, su richiesta, sono presenti anche due meeting room di discreta capienza.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Bar (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Bar (© Luca)

Il cibo è non eccelso ma neppure estremamente scadente: selezione di finger food salati e dolci (freddi) con qualche pasta di sfoglia. Niente Jamon o per dire prosciutto crudo, che onestamente mi sarei aspettato di trovare.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Spuntino (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Spuntino (© Luca)

Vini ed alcool non mancano seppur la selezione sia decisamente sotto la media per un americano ma anche per i frequent traveller europei più esigenti.

Lounge Puerta De Alcala - Madrid - Bar (© Luca)

Lounge Puerta De Alcala – Madrid – Bar (© Luca)

Tirando le somme si tratta di una buona lounge con alcune piccole pecche davvero sciocche (a parte i bagni, che a mio parere andrebbero buttati giù e rifatti) come ad esempio riviste e giornali solo in spagnolo (forse ma non sono sicuro, una sola copia di un settimanale statunitense).

In definitiva promossa con voto più che sufficiente.

Dai per primo un giudizio sull'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (No Ratings Yet)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
Viaggio in USA: gli Stati del sud

Viaggio in USA: gli Stati del sud

Voli Il viaggio è stato fatto nel maggio del 2016. I voli sono stati prenotati con le miglia American Airlines... Leggi
LoungeBuddy: informazioni, accessi alle lounge aeroportuali e codice sconto

LoungeBuddy: informazioni, accessi alle lounge aeroportuali e codice sconto

Di LoungeBuddy vi avevo parlato in un vecchio articolo del 2013, a pochi mesi dalla nascita del servizio. In questo... Leggi
Lounge Casa Alitalia – Terminal 3 G FCO

Lounge Casa Alitalia – Terminal 3 G FCO

Alle 7.50 del 1 Giugno 2016, arrivato a Fiumicino (FCO) in transito verso AUH-HKG, entravo nella sala “Casa Alitalia”, la... Leggi
Sala Avia Partners – FCO

Sala Avia Partners – FCO

Piccola sala localizzata nell’area D del terminal 1 di Fiumicino, davanti alla lounge Borromini dell’Alitalia. Ho visitato questa sala di... Leggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti