Home » Carte di Credito » Miglia aeree: quale carta di credito Amex scegliere

Miglia aeree: quale carta di credito Amex scegliere

Delle carte di credito Amex ho parlato in vari post  ma visto che varie persone mi hanno contattato per chiedermi quale carta di credito American Express è più vantaggioso attivare per guadagnare miglia ho deciso di ritornare sull’argomento. Il dubbio che molti hanno in particolare è se è meglio la carta di credito standard o quella brandizzata Alitalia.

La risposta non è semplice e soprattutto non è univoca, dipende molto da cosa volete fare esattamente, da quanto volate ogni anno e da quanto spendete mediamente con una carta di credito.

Partiamo comunque dall’inizio.

Bonus di benvenuto (dati al 26 maggio 2014)
Attivazione diretta su sito Amex o tramite banca:

  • carte standard/no brand: non è previsto nessun bonus di benvenuto sotto forma di punti
  • carta verde Alitalia: 2.000 miglia Alitalia
  • carta Oro Alitalia: 3.000 miglia Alitalia
  • carta Platino Alitalia: 10.000 miglia Alitalia

Attivazione tramite l’opzione presenta un amico per le carte standard:

  • verde: 10.000 punti Amex 
  • oro: 15.000 punti Amex.
  • platino: 25.000 punti Amex

Attivazione tramite l’opzione presenta un amico per le carte brandizzate Alitalia:

  • verde Alitalia: 6.000 miglia
  • oro Alitalia: 10.000 miglia
  • platino Alitalia: 20.000 miglia

Le carte Platino, pur avendo interessanti vantaggi, hanno una quota annuale decisamente alta: 700€ euro in entrambi i casi, non proprio alla portata di tutti. Tale quota inoltre va pagata anche il primo anno, mentre l’attivazione delle altre carte è gratuita almeno per il primo anno. Sta a voi poi decidere se mantenerla e pagare la quota annuale o “incassare” le miglia e disdirla. Ci concentreremo quindi sulle altre due tipologie: verde e oro.

Update del 20/02/2015: per chi fosse interessato alla carta Amex Platino (non AZ) consiglio di leggere anche questo post.

Miglia guadagnate per € speso 
Con le carte di credito non brandizzate si guadagna  un punto Membership Reward (MR) per ogni euro speso (salvo altre promo temporanee e qualche limitazione). Ogni punto MR si può poi convertire in miglia Alitalia (attualmente con rapporto 1:1) o con altre compagnie aeree (con rapporti variabili).

Le carte “Alitalia” hanno invece la seguente tipologia di guadagno
– verde Alitalia:  1 miglio per ogni euro speso e 2 miglia qualificanti per ogni euro speso in biglietti Alitalia
– oro Alitalia:  1,25 miglio per ogni euro speso e 3 miglia qualificanti per ogni euro speso in biglietti Alitalia
Le miglia vengono accreditate direttamente sul conto Alitalia e non possono essere messe su altri programmi FF.

Nel caso acquistiate spesso biglietti aerei Alitalia quindi le cc brandizzate danno un interessante vantaggio (miglia qualificanti), nelle spese di tutti i giorni invece l’unica che da un piccolo vantaggio è la “oro Alitalia”, la verde infatti da 1 miglio per euro, come le no-brand.

Però, come abbiamo visto, in fase di attivazione la gold standard da 15.000 punti (convertibili in 15.000 miglia Alitalia) mentre la oro Alitalia ne da 10.000. Per coprire le 5.000 miglia di differenza, dovete spendere in un anno 20.000 euro.

Infatti, nel caso della gold abbiamo 15.000 punti iniziali + 20.000 punti per le spese = 35.000 punti che si convertono in 35.000 miglia.

Con la “gold Alitalia” avreste 10.000 miglia iniziali + 25.000 miglia per le spese (20.000 € x 1.25)= 35.000 miglia.

Ma 20.000 euro di spesa in un anno su una carta di credito non sono pochi. E comunque con 20.000 siete in pareggio, solo dopo ci guadagnate.

Altri fattori da considerare:
Un vantaggio, sicuramente interessante, di quelle Alitalia come visto è l’accumulo di miglia qualificanti, valide cioè per i livelli elite Alitalia. Va considerato comunque che si guadagnano miglia qualificanti solo acquistando biglietti Alitalia, non con altre spese. Inoltre, considerando che il livello minimo “Ulisse” richiede 20.000 miglia vuol dire che con la verde (2 miglia x euro) dovete spendere in un anno 10.000 euro in biglietti Alitalia, spesa che scende a 6.667 € con la oro (3 miglia x euro). Se spendete queste cifre in biglietti Alitalia significa che volate già molto con tale compagnia, per cui probabilmente avrete comunque lo status elite, certo il moltiplicatore può far comodo per raggiungere i livelli superiori, tutto dipende da quanto spendete con Alitalia.

Ultimo vantaggio delle co-branded Alitalia: se spendete 20.000 euro all’anno con la verde o 15.000 con la oro, riceverete un biglietto gratis per un accompagnatore quando richiederete un biglietto premio con le miglia. Un biglietto “gratuito” non è un vantaggio da poco, ma ancora una volta dipende se pensate di riuscire a raggiungere la quota di spese minime annuale. E in ogni caso il “valore” del biglietto premio è legato al biglietto che riuscite a richiedere con le miglia. Per fare un esempio, se avete 15.000 miglia e richiedete un biglietto omaggio per un volo nazionale o europeo otterrete un secondo biglietto gratuito per la stessa tratta… valore economico 100-150€ circa o forse anche meno
Se invece avete 100.000 o 150.000 miglia per il vostro biglietto premio intercontinentale ne riceverete gratuitamente uno di pari “valore”, diciamo un 7-800€ circa o forse di più, quindi la cosa si fa interessante, ma dovete avere sul vostro conto abbastanza miglia per richiedere quel tipo di biglietto premio.

Svantaggio delle co-branded Alitalia: i punti finiscono sul conto millemiglia e seguono le regole Alitalia (quindi anche l’eventuale scadenza delle miglia previste del programma Millemiglia). I punti con le “standard” invece finiscono sul conto Membership Reward di Amex, non hanno scadenza e potete decidere se convertirli in miglia Alitalia o di altre compagnie aeree o anche con varie catene di hotel.

Rinnovo annuale o disdetta:
Come detto le CC di cui abbiamo parlato in questo post sono gratuite il primo anno. In qualsiasi momento naturalmente potete “incassare” i vostri punti e disdire la CC senza nessun tipo di penale semplicemente telefonando al centro servizi amex. Se invece vi siete trovati bene e la volete rinnovare, la quota annuale (attualmente) è di:

  • Carta Verde: 75€
  • Carta Oro: 150€
  • Verde Alitalia: 95€
  • Oro Alitalia: 190€

Se la disdetta viene data durante un periodo per il quale si è pagato (quindi diciamo dopo il primo anno) ma prima della scadenza annuale, vi verrà rimborsata la parte della quota proporzionalmente ai mesi non utilizzati.

Alla luce di tutto ciò la vincitrice è…:

Se usate MOLTO spesso Alitalia la scelta migliore è probabilmente l’Amex Alitalia, se invece volete essere più liberi sulla compagnia aerea da usare e su quale programma accumulare i vostri punti senza avere vincoli di scadenze temporali… amex normale !!!

 

Prima di chiudere una precisazione: non sono in nessun modo legato ad American Express e non ricevo nessun compenso da loro, ogni valutazione è una valutazione personale. Per qualsiasi dettaglio, costi, informazioni sui vari regolamenti e sulle varie tipologie di carte vi rimando al loro sito ufficiale 

Se quando avete letto tutto il materiale volete ancora attivare una carta di credito e non conoscete nessuno che vi presenti contattatemi, lo faccio volentieri (i punti vengono guadagnati da entrambi 🙂 ) ma solo per quella standard, non ho la amex Alitalia per cui non vi posso presentare per quella, oppure cercate su internet, troverete molti forum  con centinaia di utenti disposti a presentarvi sia per la standard che per quella Alitalia.

Update 2/4/2015: è cambiato il regolamento della promozione “presenta un amico”, per chi fosse interessato consiglio di leggere questo articolo.

Lo staff di Frequent Flyer Italia