Per questo articolo prendo spunto da una domanda fattami da un utente, domanda che, ammetto, mi viene fatta spesso:

Cosa sono le miglia qualificanti?

La risposta in breve, potrebbe essere:

Le miglia qualificanti sono delle particolari miglia che servono per raggiungere i livelli elite nei programmi frequent flyer.

Per capire esattamente cosa sono, a cosa servono e come si ottengono dobbiamo però fare un passo indietro.

 

Come funzionano i programmi frequent flyer

I programmi frequent flyer, come immagino molti di voi sanno, sono sostanzialmente dei “programmi fedeltà” delle compagnie aeree, che permettono di ottenere miglia, cioè punti che possono poi essere utilizzati per ottenere voli gratuiti o altri premi.

Questo tipo di miglia sono le miglia “standard”, possono essere ottenute in vario modo possono avere, o non avere, una scadenza e le potete “spendere” per i premi.

Funzionano esattamente come quando andando al supermercato o in un altro negozio vi danno punti o “bollini” e ogni x punti potete richiedere un qualche tipo di gadget o sconto.

Dal punto di vista dei premi i programmi frequent flyer possono essere utilizzati da tutti, l’iscrizione è gratuita, e potete sfruttare i programmi anche se, per assurdo, non salirete mai su un aereo.

 

I  livelli dei programmi frequent flyer

I programmi frequent flyer sono anche, al loro interno, suddivisi in livelli.

Molte compagnie adottano una denominazione del tipo Silver, Gold, Platinum etc, mentre altre, più fantasiose, hanno usato dei nomi  meno comuni, come ad esempio Alitalia, con i suoi livelli Ulisse, Freccia Alata e Freccia Alata Plus.

Potete chiamarli livelli, livelli elite, status, tier, club esclusivi o come preferite, la cosa importante è che se voi lo ottenete avrete dei benefici di vario tipo: bagagli aggiuntivi gratis, upgrade gratuiti, accessi alle lounge, precedenza in lista di attesa etc.

Naturalmente più il vostro livello sarà alto più benefici avrete.

I vantaggi legati all’appartenenza ad un livello elite naturalmente li avrete sia con la compagnia aerea proprietaria del programma frequent flyer a cui siete iscritti, sia quando viaggiate con tutte le compagnie della stessa alleanza aerea.

 

Come si ottiene lo status elite

Ci sono generalmente tre modi per avere uno status elite con le compagnie aeree:

Tralasciando per ora il discorso sulle carte di credito concentriamoci sui primi due modi che hanno molti aspetti in comune.

La prima cosa da notare è “in un anno“, salvo rarissimi casi, come può essere il livello HON CIRCLE di Miles & More, l’appartenenza ai livelli elite è annuale.

Ogni anno quindi dovrete raggiungere il numero di miglia o di voli richiesti per riqualificarvi per l’anno successivo.

A fine anno il numero di voli o miglia qualificanti ottenute sarà azzerato e dovrete ricominciare da capo.

La seconda cosa importante, che è chiara nel caso dei “voli qualificanti” ma forse lo è di meno nel caso delle “miglia qualificanti” è che è necessario volare con la compagnia aerea, o con i partner.

Salvo rarissimi casi, come ad esempio la promozione Delta Airlines per soggiorni presso Hilton, infatti le miglia qualificanti possono essere ottenute solo volando, non come bonus delle promozioni.

Per quanto riguarda i voli qualificanti è importante inoltre sottolineare che non tutti i voli lo sono, ad esempio i voli gratuiti ottenuti con le miglia NON sono qualificanti. In generale:

sono considerati qualificanti tutti i voli effettuati in classi di prenotazione che riconoscono miglia qualificanti

Per quanto riguarda invece le miglia qualificanti, è importante notare che

le miglia qualificanti variano al variare della classe di volo e del tipo di volo

 

Per lo stesso identico volo infatti, come accade per le miglia standard, otterrete più miglia qualificanti volando in Business piuttosto che in Economy, ma anche all’interno della stessa classe di volo possono esserci differenze legate alla classe di prenotazione.

In Economy ad esempio potreste avere classi di volo che vi riconoscono il 100% delle miglia volate, mentre altre solo il 50% o anche meno, fino ad arrivare a tariffe super scontate che non vi riconoscono nemmeno un miglio.

Il numero di miglia qualificanti che si ottengono varia inoltre anche in base a chi opera il volo.

Volando con i partner della compagnia aerea infatti si ottengono solitamente miglia qualificanti (e non) ma spesso in quantità diversa (minore) rispetto a quelle che otterreste sulla stessa tratta con la compagnia promotrice del programma frequent flyer a cui siete iscritti.

Ogni compagnia ha un suo programma frequent flyer con le sue regole, per cui analizzare caso per caso sarebbe qui impossibile.

Ora che avete, spero, capito cosa sono e come funzionano le miglia qualificanti non vi rimane che studiare approfonditamente il programma frequent flyer a cui siete iscritti per capire come massimizzare la raccolta.

Prima di chiudere ci tengo a sottolineare un’ultima cosa.

E’ vero che le miglia qualificanti non servono per ottenere i premi (voli premio in primis) ma servono solo per ottenere l’accesso ai livelli elite.

E’ anche vero però che indirettamente aiutano, e non poco, ad accumulare miglia standard per richiedere i premi.

Uno dei benefit degli status frequent flyer infatti è quello di ottenere una percentuale di miglia bonus su ogni singolo volo.

Ad esempio, gli appartenenti al Club Freccia Alata Plus di Alitalia, il livello più alto ottenibile nel programma MilleMiglia, ad esempio godono di un bonus del 100% sulle miglia, quindi chi è Freccia Alata Plus ottiene il doppio delle miglia di chi non ha nessuno status con il programma Alitalia.

 

Giudica l'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 votes, average: 5,00 out of 5)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
Admirals Club American Airlines a Dallas (DFW)

Admirals Club American Airlines a Dallas (DFW)

La lounge è situata airside (dopo i controlli di sicurezza) vicino all’uscita 24. È una sala One World, con le... Leggi
Lufthansa triple miglia in Economy

Lufthansa triple miglia in Economy

Lufthansa continua con le promozioni per offrire miglia bonus ai propri clienti. Fino al 30 aprile 2016 infatti sarà possibile... Leggi
Come sfruttare i programmi frequent flyer

Come sfruttare i programmi frequent flyer

E’ possibile utilizzare i programmi frequent flyer per viaggiare gratis? Nei giorni scorsi stavo parlando con alcune persone di viaggi... Leggi
American Express Alitalia: 30000 miglia di benvenuto

American Express Alitalia: 30000 miglia di benvenuto

Nuova promozione in collaborazione fra American Express e Alitalia. Tutti i nuovi clienti che richiederanno la carta Amex Alitalia gold... Leggi

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Commenti

Andrea

2 Marzo 2017

Come posso sapere se ho mantenuto lo status Ulisse anche per quest’anno non avendo controllato il saldo delle miglia qualificanti prima di fine anno 2016?

Answer

    FFItaliaAutore post

    3 Marzo 2017

    Ciao, se entri sul tuo profilo millemiglia, nella sezione “estratto conto” dovresti vedere sia lo status che lo storico delle miglia ottenute. Fai manualmente il calcolo delle miglia accumulate lo scorso anno e vedi quante ne avevi

    Answer

Camillo Nuti

6 Gennaio 2017

io faccio un notevole numero di voli internazionali/anno ma ho ricevuto zero miglia qualificanti. Come può essere? dove si vede quali sono le miglia qualificanti? Mi sembra che non vi sia sufficiente trasparenza.

Answer

    FFItaliaAutore post

    7 Gennaio 2017

    Ciao. Se hai guardato il tuo saldo in questi giorni probabilmente il saldo miglia qualificanti è a zero perché è iniziato il nuovo anno e quindi x le miglia qualificanti si riparte da zero

    Answer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Viaggio in Islanda fai da te (prima parte)

Viaggio in Islanda fai da te (prima parte)

Quest’estate abbiamo deciso di regalarci un viaggio in Islanda, uno degli Stati del nord Europa che ancora non avevamo avuto… Leggi

IHG Accelerate Autunno 2019

IHG Accelerate Autunno 2019

Costi viaggio in Islanda.

Costi viaggio in Islanda.

Recensione Icelandair: la nostra esperienza in economy

Recensione Icelandair: la nostra esperienza in economy