Recentemente ho avuto modo di provare l’economy class sull’A350 di Lufthansa.

L’Airbus A350-900 devo ammettere che è proprio un bellissimo aereo e uno dei migliori a livello di comfort. Il velivolo ha una capienza di 293 passeggeri: 48 in Business Class (config. 2-2-2), 21 in Premium Economy (config. 2-3-2) e 224 in Economy Class, questi ultimi nella configurazione 3-3-3.

Con una larghezza di 5,6 metri, la cabina del nuovo Airbus è infatti più spaziosa rispetto agli altri modelli comparabili, dando ai passeggeri la sensazione di avere molto più spazio a disposizione e, grazie alla particolare costruzione dell’A350-900, la pressione in cabina durante il volo è più confortevole, il che significa che si arriva a destinazione molto più riposati.

Questi sono due dei motivi tecnici principali per cui, da molti l’Airbus A350 è considerato il miglior aereo, soprattutto nella classe “economy”.

L’effetto benessere è ulteriormente amplificato da un nuovo sistema di illuminazione a LED. Lufthansa è stata la prima compagnia aerea al mondo a utilizzare una gamma di diverse impostazioni di luce a bordo dell’A350-900, progettate per adattarsi ai bioritmi dei passeggeri.

 

 

Il volo sul quale abbiamo avuto modo di provare l’A350 di Lufthansa è stato il Monaco – Denver (e ritorno), volo diretto di circa 11 ore, più che sufficienti per valutare appieno l’aereo e il servizio offerto dal personale della compagnia.

 

Prenotazione e scelta del posto

La prenotazione dei biglietti l’abbiamo fatta direttamente sul sito della compagnia e abbiamo deciso di pagare subito per la scelta del posto a sedere.

Per l’andata non erano disponibile i posti con più spazio per le gambe, quindi abbiamo optato per i sedili standard, quelli che costano anche meno. In particolare abbiamo preso due posti centrali nella fila 29.

I posti si sono rivelati comodi, sicuramente molto comodi per essere in economy class. Con un bello schermo di ampie dimensioni e una presa USB se avete bisogno di collegare qualche periferica.

Per il volo di ritorno, notturno, abbiamo invece optato per due posti con più spazio per le gambe. La fila 16, lato finestrino.

Questi posti, come potete vedere anche su SeatGuru sono la prima fila dietro alla Premium Economy. Sono solo due, per cui se viaggiate in coppia non avrete neppure nessuno a fianco e devo ammettere che lo spazio per le gambe è proprio tanto.

Attenzione se scegliete questo tipo di posto, come potete vedere dalla cartina oltre alla fila 16, è disponibile anche la fila 27. I posti in questo caso sono molto spaziosi, forse anche più di quelli presi da noi, però sono quelli vicino ai bagni. Gran parte dello spazio in più sarà spesso occupato da altri passeggeri in attesa di andare al bagno o cmq in sosta mentre fanno due passi.

Questo quindi significa che per gran parte del tempo lo spazio in più non sarà a vostra disposizione e inoltre avrete per tutto il viaggio un continuo movimento di persone, che sicuramente non aiuta la tranquillità.

Tornando ai nostri posti della fila 16, ma vale anche per gli altri con più spazio, c’è anche da notare che il monitor dell’intrattenimento è leggermente più piccolo rispetto a quello degli altri sedili di economy. Il display infatti non è nello schienale di fronte a voi, ma è a scomparsa nel sedile.

Le dimensioni leggermente più piccole non sono un grande problema, il display è più vicino per cui la differenza si nota appena. La cosa da considerare comunque è che essendo a scomparsa nelle fasi di decollo e atterraggio non lo potrete usare. Per motivi di sicurezza infatti dovrete farlo rientrare nel bracciolo, per cui la prima e l’ultima mezz’ora circa non potrete utilizzarlo.

Sinceramente non lo trovo un gran problema. Su 11 ore di volo preferisco passarle comode e perdermi un’oretta di film piuttosto che essere sempre stretto…. anche se in realtà sull’A350 stretti non lo sarete mai.

Come ho già detto la cabina dell’aereo è molto spaziosa, e di ciò ne beneficia anche lo spazio a disposizione per depositare i bagagli che portate in cabina, per cui non vi preoccupate, il posto nelle cappelliere è più che sufficiente, per non dire che saranno mezze vuote. Troverete sicuramente posto per tutte le vostre borse, quindi non serve fare le corse o spingere in fase di imbarco.

 

Acquista su Amazon

 

Intrattenimento di bordo

Il sistema di intrattenimento di bordo sull’A350-900 è sicuramente molto interessante e all’avanguardia per la sua gamma di opzioni.

Tramite l’app “Lufthansa Companion” potrete anche scegliere l’intrattenimento desiderato da casa prima di partire, aggiungendovi vostri programmi preferiti a una playlist e, una volta a bordo, sincronizzando i vostri preferiti con il sistema dell’aereo. App che però ammetto di non aver provato, causa poco tempo prima del volo.

Due cose però del sistema di intrattenimento dell’A350 di Lufthansa non mi hanno convinto fino in fondo.

La prima è la mancanza di un joystick. Ok, non sarà forse la cosa più indispensabile, ma giocare con alcune applicazioni sempre e solo tramite touch dopo un pò “stanca” il braccio che deve sempre rimanere sollevato.

La seconda e forse più seria è la disponibilità di film il lingua italiana. Non tutti i film, mi è sembrato di capire, erano disponibili in tutte le lingue. Filtrando per lingua infatti la lista cambiava. Quelli in inglese e tedesco erano molti di più.

E’ vero, probabilmente per il 90% di noi guardare un film in inglese non è un problema, e allo stesso tempo, essendo un volo in partenza da Monaco di una compagnia tedesca capisco anche la “preferenza” per la lingua tedesca, però in fondo avere più lingue per lo stesso film non credo sia un grosso problema, ne economico ne tecnico. Sull’A380 di Emirates ad esempio abbiamo trovato tutti i film in italiano anche sul volo da Dubai a Bangkok.

A parte queste due note sicuramente la scelta di film era molto ampia, come quella della musica. Il sistema poi offre anche la possibilità di avere in tempo reale informazioni sul volo e naturalmente la possibilità “classica” di vedere il mondo esterno da tre telecamere, poste davanti, sotto e sulla coda dell’aereo.

Durante il volo era disponibile anche la connessione WIFI, che però non ho testato, essendo a pagamento.

 

Pasti e servizio a bordo

Per i pasti, come sempre accade quando voliamo in economy, abbiamo optato per i pasti speciali. Ogni compagnia ne ha una varietà differente e devo ammettere che Lufthansa ha una lista molto amplia, da quelli leggeri a quelli per chi soffre di allergie alimentari etc.

Per chi non lo sapesse questo tipo di pasto è richiedibile in fase di prenotazione o check-in e viene offerto gratuitamente dalle compagnie.

Prenotare un pasto speciale è un vecchio trucco che ha sicuramente dei vantaggi ma anche degli svantaggi. I pasti speciali in teoria sono più freschi, perchè preparati quasi su ordinazione prima del volo, e allo stesso tempo vi verranno portati per primi, quindi arriveranno ancora belli caldi. Vi permettono inoltre di “scegliere” il pasto almeno come tipologia, optando per uno leggero, vegano, niente pesce, etc..

Certo se siete nelle prime file di sedili il pasto vi arriverà comunque per primi, quindi valutate voi se scegliere uno di questi pasti o meno.

Prima di ordinarli considerate comunque che sono “a persona/posto” e che, se scegliete questo tipo di pasto, quasi sicuramente vi giocherete la possibilità di upgrade “di fortuna”. Nel senso che se in caso di problemi con i posti (ad esempio overbooking) la compagnia decidesse di spostare casualmente qualche fortunato dall’ economy alla business o alla premium difficilmente sarà chi ha prenotato un pasto speciale…. semplicemente perchè non avranno il pasto corrispondente pronto per la classe nella quale vi volevano spostare.

Personalmente mi sono sempre trovato bene con i pasti speciali e la probabilità di essere upgradati è molto bassa, per cui non ho dubbi… continuerò su questa strada.

Oltre ai pasti durante tutto il volo il personale di cabina è passato moltissime volte sia con snack salati o dolci (ho quasi fatto indigestione di kitkat) sia con bevande, dalla semplice acqua ai super alcolici.

Non sarà stato un volo in business, ma sicuramente il servizio è stato molto buono e per quel poco che ho “interagito” devo ammettere che tutto il personale mi è sembrato molto disponibile.

 

 

Considerazioni finali: consiglierei Lufthansa?

Sicuramente Lufthansa non è una compagnia economica, ma il costo del biglietto è certamente ripagato dal servizio offerto e, almeno sugli A350 dall’aereo e dalle comodità di bordo.

La compagni inoltre offre anche tutta una serie di mete con voli diretti (da Monaco) molto interessanti per cui, è sicuramente una compagnia da tenere ben presente.

Consiglierei Lufthansa? Dipende….

Dipende da molte cose, in particolare dalla meta. Purtroppo Lufthansa ha pochissimi voli di lungo raggio diretti dall’Italia, per cui se come me raggiungere Milano o Monaco fa poca differenza allora si, spesso ne vale la pena. Altrimenti aggiungere uno scalo in Europa, non so se ha molto senso.

Io, per il lungo raggio, se non opto per il volo diretto, preferisco fare scalo a metà del tragitto. Questo però dipende dalle preferenze personali, c’è chi preferisce fare subito lo scalo e poi fare un volo lungo per non “essere disturbato” da atterraggi a metà strada, magari mentre dorme.

Ha anche un altro “problema”, il programma Miles & More. E’ un ottimo programma frequent flyer e chi lo usa dice di trovarsi molto bene, con ottima disponibilità di posti. Ha però il problema delle miglia che scadono ogni tre anni, a meno che non facciate la carta di credito Miles & More di Unicredit, e se non erro il numero di miglia richieste e le tasse da pagare per un volo premio sono abbastanza alte, per cui è indicato per chi è un frequent flyer a tutti gli effetti e può (o deve) volare molto con le compagnie dell’alleanza Star Alliance.

I tedeschi offrono in molti campi, penso ad esempio alle automobili, prodotti sicuramente di ottima qualità con un servizio molto buono, ma allo stesso tempo, spesso, a costi relativamente alti.

A voi quindi valutare i pro e i contro della compagnia e decidere se volare con loro o con qualche concorrente. Valutazioni che mi piacerebbe molto se voleste condividere utilizzando il form dei commenti che trovate qui sotto.

Se invece volete avere maggiori informazioni sull’A350 di Lufthansa vi consiglio di guardare la sezione dedicata sul sito della compagnia, da cui potete anche scaricare l’app Companion di Lufthansa.

 

Nota finale sulle foto: durante il volo avevo fatto varie foto degli interni. Purtroppo la memory card del mio cellulare, sulla quale erano salvate, ha pensato bene di abbandonarmi per cui per l’articolo ho dovuto ricorrere ad alcune foto prese dal sito Lufthansa.

Giudica l'articolo
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (7 votes, average: 4,86 out of 5)


Loading...
Potrebbe interessarti anche:
Lufthansa myOffer – upgrade in Premium Economy

Lufthansa myOffer – upgrade in Premium Economy

Lufthansa offre a tutti i propri clienti il servizio “myOffer” tramite il quale, chi ha acquistato un biglietto in classe... Leggi
Miglia qualificanti: cosa sono e come si guadagnano

Miglia qualificanti: cosa sono e come si guadagnano

Per questo articolo prendo spunto da una domanda fattami da un utente, domanda che, ammetto, mi viene fatta spesso: Cosa... Leggi
Miles & More triple miglia presso Hilton

Miles & More triple miglia presso Hilton

I clienti Hilton HHonors in questo periodo hanno molte promozioni fra cui scegliere. Chi preferisce accumulare punti HHonors sicuramente sceglierà... Leggi
Miles & More 7x miglia con Best Western

Miles & More 7x miglia con Best Western

Ottima iniziativa promossa dal gruppo Best Western per festeggiare i 70 anni e dedicata ai clienti iscritti al programma Miles &... Leggi

Autore:

FFItalia

Lo staff di Frequent Flyer Italia

Commenti

Jacopo

23 Giugno 2018

Interessante e bell’articolo, concordo pienamente con i commenti dell’autore.
Premettendo che per lavoro viaggio solitamente con compagnie Skyteam (e di conseguenza quindi anche per vacanza), mi è capitato alcune volte di viaggiare con il gruppo LH, ma solo per voli europei.
Non ci sono tanti voli diretti dall’Italia, occorre sempre fare scalo a FRA o MUC, e, personalmente, non reputo così semplici le connessioni e nemmeno muoversi tra i terminal.
Idem il programma Miles and More, è buono se sei un vero FF e prendi l’aereo tutte le settimane, altrimenti: ti scadono le miglia, servono tante miglia per i premi, guadagni poche miglia per i voli (anche se ora è cambiato tutto il programma di accumulo) e soprattutto servono troppe miglia status per raggiungere i livelli top tier.

Answer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Letti